Cerca

Video choc di un pestaggio

Un carabiniere colpisce un detenuto ammanettato in una caserma di Ferrara

Video choc di un pestaggio
Suscitano polemiche e indignazioni le immagini, che hanno ià fatto il giro della penisola, di un pestaggio avvenuto all'interno della caserma dei carabinieri di Via del Campo a Ferrara. Il video e l'abuso sono stati denunciati da Luigi Manconi dell'associazione A Buon Diritto. L'episodio risalirebbe al 24 febbraio scorso.

In una nota Manconi scrive:  «Quattro giovani stranieri, arrestati in stato di ebbrezza per resistenza a pubblico ufficiale sono stati trattenuti per ore. Ma uno dei fermati ha subìto pesanti maltrattamenti e violenze e colpi inferti con manganello a opera di uno, e forse non solo uno, appartenente all'Arma. Le immagini, riprese da una telecamera di sorveglianza installata nei locali della caserma, sono impressionanti: un giovane uomo, ammanettato, totalmente inoffensivo e non in grado di difendersi, viene aggredito, colpito con lo sfollagente, buttato per terra. Proverà a rialzarsi per due volte e per due volte verrà colpito. Senza che alcuno gli presti soccorso. Si tratta, giova ricordarlo, di una persona affidata a un apparato dello Stato, all'interno di una caserma dello Stato, che ne deve garantire l'incolumità. Come le cronache dolorosamente riportano con frequenza crescente, dobbiamo dire che non si tratta affatto di un caso isolato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aifide

    02 Maggio 2010 - 11:11

    Alcune domande: 1) chi certifica che il video sia autentico? Il Tg3 o l'associazione che lo ha ceduto al TG?; 2) se è autentico, chi ha fornito all'associazione tale filmato? 3) se è autentico, come mai nessun ufficiale di sorveglianza ha preso provvedimenti? Siamo alle solite: come per le interecettazioni, atti riservati vengono divulgati da TG schierati, che li hanno ottenuti non si sa come, sui quali, prima ancora di accertarne l'autenticità, si fanno commenti volti solo a screditare le forze dell'ordine che ogni giorni rischiani la vita per difendenrci da delinquenti nazionali ed esteri, pronti a servire su un piatto d'argento ad una opposizione che non sa più a che santo votarsi una nazione da trasformare in una Grecia 2.

    Report

    Rispondi

  • roda41

    01 Maggio 2010 - 22:10

    se uno sta dalla parte opposta,dalla parte della legge,non deve comportarsi come il delinquente che ha avanti,altrimenti è solo l'altra faccia della stessa medaglia!tanto più che ha tanti mezzi, in più,per neutralizzarlo,in maniera diversa.

    Report

    Rispondi

  • ORO

    30 Aprile 2010 - 11:11

    Voglio dire : il perstaggio ripreso da questa videocamera e' assolutamente condannabile, ma voglio di seguito aggiungere, che come sempre i perbenisti che vegliano sul nostro paese sempre e comunque portando esempi che tornino a vantaggio dello scopo a loro interessato, difendendo sempre e comunque a nostro avviso la parte opposta a quella della legalita', come mai anziche' mettere in cattiva luce l'operato dello stato e delle forze dell'ordine che sovrastano con il loro lavoro la criminalita' e tutte le ingiustizie che vi sono nel paese, non ci fanno vedere e non riprendono con videocamere invece gli stupri alle donne nelle nostre citta' gli scippi,aggressioni di gang baby e non a comuni cittadini, gli spacciatori nelle strade etc. etc. ??????? come mai di questi video invece non esiste nemmeno l'ombra ed invece dobbiamo difenderci e difendere l'operato delle nostre forze dell'ordine che operano costantemente in condizioni limite, psicologiche,tecniche,e umane???COME MAI?????

    Report

    Rispondi

blog