Cerca

Decesso prima della tac

Succede a Napoli. Fatale a un uomo di 67 anni il liquido di contrasto

Decesso prima della tac

Decesso in ospedale quest'oggi nel Centro di Medicina Sdn di Napoli. Oggi pomeriggio, Carlo Sansiviero, un ex fabbro di 69 anni è deceduto a causa di un malore nella struttura di via Gianturco. A risultargli fatale è stata probabilmente l'iniziezione di un liquido di contrasto necessario per effettuare la Tac a cui il napoletano si doveva sottoporre.
Nulla da fare per l'uomo, vanamente soccorso sia dagli anestesisti che dal personale del 118.
In una nota, la direzione dell’istituto non vuole comunque parlare di malasanità, in quanto si ricorda come il decesso sia probabilmente imputabile a un arresto cardiocircolatorio, anche se qualcosa di certo si saprà solo dopo l'autopsia.
Intanto sul fatto indaga comunque la Polizia, anche perché i casi di decesso causati da mezzi di contrasto sarebbero solo uno ogni 55000.
Intanto i conoscenti escludono problemi cardiaci. "L'unico problema di salute che aveva era alla prostata - afferma una vicina di casa - ed era proprio per questo che era andato a fare la tac".
L'uomo lascia tre figlie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog