Cerca

Palermo come Napoli, incendiati i cassonetti

Intanto la spazzatura si accumula

Palermo come Napoli, incendiati i cassonetti

È ancora critica la situazione a Palermo, dove anche questa notte sono stati bruciati i cassonetti della raccolta dei rifiuti. Cumuli puzzolenti di pattume sono sparsi dappertutto, e non solo nelle periferie. Soprattutto, però, è in periferia che l'esasperazione di cittadini finisce in incendio.

I vigili del fuoco sono impegnati in diverse zone della città: i roghi di maggiori proporzioni sono stati appiccati nelle vie Cartagine, Guadagna, Villagrazia, Paruta, e in viale Francia. Incendiata anche una minidiscarica anche in provincia a Partinico, in contrada Bisaccia.

La raccolta da settimane va ormai a rilento e sono centinaia le minidiscariche che si sono accumulate sia nel capoluogo siciliano che in provincia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • semovente

    05 Maggio 2010 - 16:04

    ADESSO LA MONNEZZA PALERMITANA LA RACCOLGANO I TRINARICIUTI E SI GUADAGNERANNO IL PARADISO.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    05 Maggio 2010 - 11:11

    E per richiamare l'attenzione bruciano i cassonetti per segnalare con un po di fumo le loro esigenze. Tanto il Premier concede volentieri qualche milione ogni tanto. Sarebbe anche vero che Lombardo ha da poco assunto una ventina di manager al costo popolare di 150.000 euro l'anno pro-capite e se vi chiedete a cosa servano venti manager siete capziosi e xenofobi e vi fate domande oziose. Basta ricordarsi che laggiù si va in pensione dopo ben 15 anni e sei mesi e capire che non serve darsi da fare, visto che ci si deve preparare al riposo e allenarsi a questo scopo prima che si può. Ma di fronte a notizie di questo genere, qualcuno vuole sempre festeggiare l'Unità d'Italia? Ancora?

    Report

    Rispondi

  • waldi

    05 Maggio 2010 - 08:08

    da qualche giorno è cambiata la maggioranza in regione, adesso governa sempre lombardo insieme a partito democratico e otto consiglieri finiani,quindi è presumibile che bersani per fare bella figura,manderà motopale e camion per risolvere il problema. alleluia brava gente

    Report

    Rispondi

  • gimet

    05 Maggio 2010 - 08:08

    Non c'è nulla da fare! Inutili i buonismi, le tolleranze, le demagogie che servono solo a mantenere lo status. Il Sud è un'altra nazione, ha un DNA diverso da ogni abitante del pianeta. Ogni sforzo per civilizzarli è inutile. La cosa buffa è che si credono furbi vivendo alla giornata e non si rendono conto che prima o poi i nodi arriveranno al pettine e, in quel momento, saranno loro a pagare...e molto salato...più di quello che oggi noi paghiamo per loro. Queste non sono frasi xenofobe, sono cose dette da un conoscente che vi abita, al sud. Contenti loro. Amen.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog