Cerca

Scambia le etichette al supermarket e paga la TV 39 centesimi

Donna napoletana mette a segno truffa ingegnosa

Scambia le etichette al supermarket e paga la TV 39 centesimi
Il televisore LCD l'ha pagato solo 39 centesimi. E le casse per lo stereo? Poco meno di 30 centesimi anziché quasi 30 euro. E prezzi impossibili anche per altra merce messa nel carrello della spesa. Così, una donna di origine napoletana di 43 anni ha messo in atto una truffa molto ingegnosa all'Ipercoop l'Aquilone di Genova Bolzaneto.

La donna ha applicato sul prezzo della merce più costosa del reparto tecnologia l'etichetta, certamente più economica, del reparto ortofrutticolo. E così il prezzo del sedano è stato messo su quello del televisore e il prezzo dell'aglio sulle casse per lo stereo. E così via. Alla fine la 43enne ha pagato uno scontrino di poco meno di cinque euro per un bottino totale del valore di circa 350 euro. Del resto il lettore ottico si limita a tracciare gli importi.

Un dipendente del supermercato, però, si è accorto di qualcosa che non andava e ha capito il del trucchetto della signora che è stata fermata. Insomma: il televisore nel carrello non passa certo inosservato. È intervenuta la polizia e la donna è stata denunciata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luan

    16 Maggio 2010 - 09:09

    LEGGENDO I POST SEMBRA DI ESSERE SU "PADANIA-LIBERO.

    Report

    Rispondi

  • luan

    16 Maggio 2010 - 09:09

    COMPLIMENTI PER LA IDENTIFICAZIONE RAZZIALE,SAREBBE PIU' PRECISO PERO' AVERE ANCHE ALTRI DETTAGLI TIPO COLORE DEGLI OCCHI NUMERO DELLE SCARPE.......NON SI SA MAI CON QUESTI LADRI.

    Report

    Rispondi

  • sarafra

    13 Maggio 2010 - 09:09

    Quando uno è ladro.....è ladro senza se e senza ma.Non importa che sia milanese o palermitano perchè la disonestà alberga ovunque ............E non importa neppure che la somma sia ingente o meno.E'l'azione che conta:ed è sempre riprovevole .Ma è anche riprovevole generalizzare.Si rifletta.

    Report

    Rispondi

  • gigino371

    12 Maggio 2010 - 19:07

    mi dispiace che non è finita bene.invece a dottori che prendono ancora la paga di assistiti morti anni fa,a farmacisti coinvolti con le fustelle a visite pagate,ma non effettuate e posso continuare a finanzieri della tributaria che dal negozio escono con pacchi gratis a tante cose che mi viene il vomito solo che per tutte queste persone va tutto bene ora la signora è una ladra?tante persone che lavorano,cioè hanno il posto di lavoro in certi uffici,ma casoo strano nello stesso tempo sono lontani diversi km e tutti tacciono.brava signora

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog