Cerca

Cerchi casa? Nel cosentino si naviga direttamente sul web

L'iniziativa "Una casa a San Basile" per ripopolare il piccolo centro calabrese

Cerchi casa? Nel cosentino si naviga direttamente sul web
E’ da anni che si cerca di ripopolare i piccoli centri periferici alla grandi città. Miglioramento delle infrastrutture della viabilità, prezzi vantaggiosi, piani casa finalizzati a far ripartire il mercato delle costruzioni e l’ammodernamento del patrimonio edilizio comunale.
Questa volta, però, l’idea viene direttamente dagli amministratori di San Basile, un piccolo paesino della provincia di Cosenza, ormai ridotto da anni di spopolamento ai margini della soglia delle 1000 unità che ha portato i calabresi nei centri di Cosenza e Catanzaro o, addirittura, al nord.

E’ stato infatti presentato due settimane fa “Una casa a San Basile”, un nuovo sito internet finalizzato a promuovere l’affitto e la compravendita delle abitazioni del piccolo centro calabrese di tradizione arberesh.

L'amministrazione guidata dal sindaco Vincenzo Tamburi ha messo in rete le case da affittare e vendere, inserendole in un portale aperto a chi è interessato a un affare immobiliare.
Niente intermediari, fotografie, pareri e quant’altro, ma soprattutto la possibilità di entrare direttamente in contatto con i proprietari o gli acquirenti.

“Una casa a San Basile - scrivono i promotori sul sito web inaugurato due settimane fa - potrebbe rappresentare l’alternativa per chi volesse stabilire qui la propria dimora per pura scelta economica, ad esempio pensionati, i quali potrebbero vendere una casa in città per comprarne qui una a poco prezzo e godersi il risparmio, oppure soltanto affittare una casetta nel centro antico, o ancora giovani coppie che, non potendo permettersi l’acquisto di una casa in città, troverebbero qui la soluzione al problema, o per motivi di salute, come decidere di sfuggire all’inquinamento della città per respirare aria buona e nutrirsi di cibi genuini, o infine per pura scelta di vita”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog