Cerca

Scoperta una mini azienda della droga a Sassari

A gestirla un disoccupato di 29 anni. Rinvenuto un fungo allucinogeno da 250 grammi

Scoperta una mini azienda della droga a Sassari

Un po' di concime, una lampada ad ultravioletti, marijuana, depliant illustrativi sulle nuove droghe in commercio, un kit per il taglio degli stupefacenti e, dulcis in fundo, un bel fungone allucinogeno da 250 grammi. Questo quanto rinvenuto dai Carabinieri della Stazione di Ittiri (Sassari) a casa di un pensionato 29enne, fermato domenica pomeriggio mentre vendeva uno spinello a un ragazzo nel parco del paese.

"Un pesce piccolo" avranno pensato le Forze dell'ordine nel momento del fermo ma, già durante la perquisizione personale, hanno capito che Carlo Vulpes non era nuovo a questo tipo di commercio.
L'uomo, infatti, è stato trovato in possesso di 13 grammi di marijuana, 1 grammo di cocaina e 2 coltelli a serramanico, oltre a 215 euro, somma ritenuta provento dell'attività di spaccio. Visto l'esito di questo primo controllo, i Carabinieri hanno quindi deciso di provvedere a una perquisizione domestica, dove è stata trovata una refurtiva ben più "stupefacente".
I carabinieri hanno infatti trovato un fungo allucinogeno tipo «Mushball» del peso di ben 250 grammi, oltre a semi di marijuana, concime, una lampada ad ultravioletti, depliant illustrativi su nuove droghe, tutto l'occorrente per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente. Una vera mini impresa della droga, che l'arrestato aveva provveduto anche a mettere in sicurezza installando anche due microtelecamere a circuito chiuso per sorvegliare l'ingresso della sua casa.
Dopo l'arresto avvenuto sabato pomeriggio, lunedì mattina il giudice di Sassari ha disposto per l'uomo l'obbligo di dimora ad Ittiri con il divieto di uscire da casa nelle ore notturne. Ovviamente tutto il materiale è stato sequestrato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog