Cerca

Vaticano: "Per i preti pedofili l'inferno sarà più terribile"

Il promotore di giustizia della Congregazione della Fede: "Meglio per loro che quei crimini fossero causa di morte"

Vaticano: "Per i preti pedofili l'inferno sarà più terribile"
"Sarebbe davvero meglio" per i sacerdoti colpevoli di abusi sessuali su minori che i loro crimini fossero "causa di morte" perché per loro "la dannazione sarà più terribile". Parole dure per i pedofili arrivano dal promotore di giustizia della Congregazione della Fede, mons. Charles Scicluna, incaricato di seguire tutti i casi di preti abusatori, in una preghiera di riparazione a San Pietro.

Scicluna ha citato il passo del Vangelo di Marco, nel quale Gesù afferma: "Chi scandalizza uno di questi piccoli che credono, è meglio per lui che gli si metta una macina da asino al collo e venga gettato nel mare". E ha riproposto l’interpretazione che del passo diede S. Gregorio Magno: "Gregorio Magno così commenta queste terribili parole di Gesù: 'Misticamente espresso nella macina d’asino è il ritmo duro della vita secolare mentre il profondo del mare sta a significare la dannazione più terribile'. Perciò, chi dopo essersi portato ad una professione di santità distrugge altri tramite la parola o l’esempio, sarebbe davvero meglio per lui che i suoi malfatti gli fossero causa di morte essendo secolare, piuttosto che il suo sacro ufficio lo imponesse come esempio per altri nelle sue colpe, perchétendenzialmente se fosse caduto da solo il suo tormento nell’inferno sarebbe di qualità più sopportabile".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sal1846

    23 Luglio 2010 - 18:06

    Basta crederci ! MA se non esistesse andrebbero impuniti ! Ancor a campano con queste credulerie per creduloni ? Ecco l'inizio di tutti i mali, raccontare storielle per fatastici affascinati dal misterioso.....come fece Satana con Eva....

    Report

    Rispondi

  • Scrappy

    30 Maggio 2010 - 12:12

    beh ! ci resta di sapere: Come fanno a sapere che preti pedofili all'inferno bruceranno più degli altri?...Si sono messi daccordo con Satana?..Tipo ,,Ciao Satana quando moriranno ti mando le anime di preti pedofili, mi raccomando con loro vacci giù duro...mah!

    Report

    Rispondi

  • Roberto P.

    30 Maggio 2010 - 11:11

    Eh, no, cari cardinali, vescovi e monsignori... E' troppo comodo liquidare la questione dei preti pedofili (che non sono certo solo cento casi negli ultimi dieci anni) invocando per essi le atroci pene dell'inferno... La gente non è scema e credulona, non siamo più nel Medio Evo, e le vittime degli abusi non si possono accontentare di una pacca sulla spalla e una vaga minaccia di giustizia divina per i loro aguzzini. I sacerdoti pedofili vanno perseguiti con ogni mezzo dalla Giustizia, penale e civile, devono esser cacciati e spretati, e il Vaticano deve farsi carico di risarcire le loro vittime, tanto i miiardi ce li ha. Deve essere spezzata la rete di connivenze che fino ad oggi ha consentito alle autorità religiose di mettere a tacere tutto per salvaguardare l'immagine della Chiesa e limitarsi a provvedimenti di rimozione, che, spostando i pdofili da una parrocchia a un istituto all'altro, non facevano he aumentare la portata delle loro malefatte.

    Report

    Rispondi

  • mauro47

    30 Maggio 2010 - 11:11

    Macché inferno! basta una buona confessione e qualche pater noster e i preti pedofili ritornano bianchi e puliti come agnellini. L'inferno è per le povere donne abortiste scomunicate, che non possono confessarsi. C'è bisogno che un ateo come me ricordi le regole imparate a catechismo al Santo Padre?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog