Cerca

Uccide il padre, lo fa a pezzi e lo getta nello sporco

Il ventenne Piergiorgio Zorzi ha confessato. Ora si trova nel carcere di Verona

Uccide il padre, lo fa a pezzi e lo getta nello sporco
E' stato scoperto un omicidio aggiacciante domenica sera a Verona.
Un giovane di 20 anni ha infatti ucciso il padre di 66, provvedendo poi a nascondere il cadavere tagliandolo a pezzi e gettandolo in un bidone per la raccolta differenziata.
Per quanto il delitto sia avvenuto sabato sera, il cadavere della vittima, Giorgio Zorzi, è stato trovato solo 24 ore dopo dagli agenti della squadra mobile in un garage di un condominio ubicato in via Sant'Eupreprio, prima periferia di Verona, dopo che i vicini di casa avevano allertato le forze dell'ordine vista la puzza che proveniva dall'immondizia nel garage.
Sono bastate poche ore agli inquirenti per risalire al figlio Piergiorgio che, dopo poche ore in Questura, avrebbe confessato l'omicidio.
Il pm Elvira Vitulli ha così disposto il fermo per i reati di omicidio aggravato e occultamento di cadavere. Il 20enne si trova ora nel carcere di Verona-Montorio. Per il momento non è ancora stato chiarito il movente che avrebbe spinto il ragazzo all'efferato omicidio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • simo70

    01 Giugno 2010 - 10:10

    In queste tragedie, pseudo psicologi trovano sempre qualche scusante a questi assassini, concordo con te che certi delitti vanno puniti duramente, lavori forzati a vita.. Saluti.

    Report

    Rispondi

  • renatarossi

    31 Maggio 2010 - 23:11

    ma li abbiamo guardati bene i giochi per pc,consolle etc?? e i siti di facebook deliranti ,volgari e di una violenza verbale agghiacciante??? E ci chiediamo il perchè di questa escalation di efferratezze???Vogliamo provare a dare qualche valore ai nostri ragazzi,tanto per dire,ad esempio,che c'è il giusto e c'è lo sbagliato-se ci fa schifo di parlare di bene e male-??Almeno i musulmani si giustificano con le leggi coraniche quando massacrano!

    Report

    Rispondi

  • valeria78

    31 Maggio 2010 - 13:01

    CHE FANTASIA.........tutti gli ex.agenti che in questi anni hanno compiuto stragi famigliari mica erano drogati...solo pazzi...

    Report

    Rispondi

  • brunello.faraldi

    31 Maggio 2010 - 12:12

    100% di ragioni al figlio,probabilmente drogato,vedrà che la giustizia troverà un giusto equilibrio, arresti domiciliari così potrà uccidere anche la madre,e diverrà erede di tutto.A questi elementi i ritiri spirituali li facciano fare a casa di pannella,fedele sostenitore della droga. Così magari va a finire anche lui nel bidone della rumenta.

    Report

    Rispondi

blog