Cerca

Ingoia il metadone di papà

Bimbo muore a un anno

Ingoia il metadone di papà
La droga coltivata in casa dai genitori è stata fatale per un bimbo di un anno. Il piccolo, residente a Ronciglione, in provincia di Viterbo, è morto dopo essere stato ricoverato all'ospedale Sant'Anna, dove era stato portato da mamma e papà. Secondo quanto riferito dai medici, il bambinocCon tutta probabilità aveva ingerito accidentalmente del metadone dei genitori, entrambi tossicodipendenti e noti alle forze dell'ordine. I carabinieri li hanno arrestati in quanto nella loro abitazione sono state trovate dosi di hashish e una piccola coltivazione di canapa indiana. La coppia, 36 anni lui e 25 lei, residente a Sutri, è ora nel carcere viterbese di Mammagialla con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti e coltivazione illegale di canapa indiana. Il malore del bambino, descritto dagli stessi genitori, ha fatto sorgere nei carabinieri il sospetto che avesse ingerito droga. Il magistrato incaricato dell'inchiesta, il pm Stefano D'Arma, ha disposto l'esecuzione dell'autopsia sul corpo del bambino, in programma giovedì o venerdì nell'ospedale di Civita Castellana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • valeria78

    30 Ottobre 2008 - 12:12

    Signor giornalista ma da quando il metadone si coltiva?....

    Report

    Rispondi

blog