Cerca

Giovanardi: a ogni nato

5 mila euro in prestito

Giovanardi: a ogni nato
Un prestito per fare un figlio più sereni. Lo propone Carlo Giovanardi, sottosegretario alla presidenza del consiglio. «Ogni anno nascono in Italia 500.000 bambini, che sono un grande investimento per il futuro del nostro Paese, ma anche una fonte di spesa aggiuntiva soprattutto nel primo anno di vita. Proprio per questo pensiamo di poter consentire a tutte le famiglie che avranno un nuovo nato la possibilità di godere dell'erogazione di un prestito bancario di 5.000 euro, rimborsabile in 5 anni a tassi molto contenuti, circa il 4%, in quanto la restituzione verrebbe garantita da un fondo istituito presso il Dipartimento della famiglia». Giovanardialla aggiungen che «nelle attuali difficoltà economiche questa iniziativa può costituire un segnale positivo di attenzione e sostegno per la famiglia, soprattutto per coloro che non sono nelle condizioni di far fronte a nuove spese ne di poter ricorrere a prestiti ordinari».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    31 Ottobre 2008 - 16:04

    A giovanardi vorrei spiegare la differenza tra il primo figlio ed il terzo. Il primo figlio è quello che spesso 'non nasce' per difficoltà di tipo economico, mentre il terzo è quello che nasce per scarso controllo e gestione della propria vita (se si ha bisogno di prestiti). Tra chi non fà il primo figlio, e ne 'soffre', e chi appunto 'esagera', personalmente privilegerei al massimo chi deve privarsi della prima o seconda maternità e non certo i..... conigli.

    Report

    Rispondi

  • ilcantodelgrillo

    30 Ottobre 2008 - 20:08

    Buonasera Dr. Perri, chiuda gli occhi che debbo commentare Giovanardi. Fatto? Bene. Caro Giovanardi non ci sto con " la botta" a punti. Le famiglia hanno bisogno di ben altro che fare nascere un figlio con gli interessi al 4% o no? Bisogna invece aiutare la famiglia italiana ad essere serena...poi i figli arriveranno anche senza prestito. Intanto eliminiamo i casini ( che non sono quelli delle belle di giorno di notte...faccia lei) quelli che certa politica continua a fomentare impunemente. Buonasera caro Giovanardi Pace e bene

    Report

    Rispondi

blog