Cerca

Pistola giocattolo modificata: arrestato palermitano di 27 anni

L'arma era nascosta in una scatola in camera da letto. Nell'abitazione dell'uomo c'erano anche altri armi che dovevano essere modificate

Pistola giocattolo modificata: arrestato palermitano di 27 anni
Era un bracciante agricolo ma quella non era la sua unica attività. Francesco Alotta, di 27 anni, è stato arrestato ad Altofonte in provincia di Palermo dai carabinieri con l’accusa di porto illegale, detenzione e fabbricazione di armi da fuoco clandestina e infine ricettazione. Il  27enne del luogo era stato notato dai militari che lo hanno incrociato per le vie del paese: alla loro vista ha lasciato cadere dalle mani un coltello a serramanico. Per questo è stato fermato e perquisito.

Nella sua abitazione è stata ritrovata una pistola giocattolo ma con una particolarità: era stata modificata a calibro 8, pronta all’uso e con il caricatore inserito. Era in una scatola, nascosta nella stanza da letto, dove c'erano anche altre armi in fase di lavorazione: canne, molle, grilletti, aste tira-molla, caricatori e munizionamento di vario calibro. Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro.

Trascorsa la nottata presso le camere di sicurezza della Caserma del Comando Gruppo di Monreale, Alotta è stato poi processato con il giudizio per direttissima e, dopo la convalida dell’arresto, è stato condannato, a seguito di patteggiamento, alla pena sospesa di un anno di reclusione. Tutte le armi ed il munizionamento sarà inviato al Ris di Messina al fine di accertarne l’esatta efficienza e se siano state usate in azioni delittuose.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog