Cerca

Stasi a giudizio per i video pedoporno

Il ragazzo, assolto per l'omicidio di Chiara Poggi, sarà giudicato per i file ritrovati sul computer

Stasi a giudizio per i video pedoporno
E' stato rinviato a giudizio per detenzione di materiale pedopornografico Alberto Stasi. Sul computer del ragazzo di Garlasco, assolto il 17 dicembre scorso per l'omicidio della fidanzata Chiara Poggi, i carabinieri avevano ritrovato diversi video.

Oggi al Tribunale di Vigevano il pm Rosa Muscio ha chiesto il rinvio a giudizio e il giudice Stefano Vitelli, uscendo dalla camera di consiglio dove si era ritirato al termine dell’udienza preliminare, ha accolto in parte le richieste, escludendo però
il reato di divulgazione e non prendendo in considerazione il materiale fotografico.

L’ex studente bocconiano dovrà difendersi nel processo che inizierà il 21 dicembre prossimo davanti al giudice monocratico di Vigevano.
Uno dei legali, Giulio Colli, ha commentato: "E' sbagliato dire che siamo delusi per il rinvio a giudizio resta infatti in piedi solo un pezzettino dell’accusa e non dimentichiamo che questa è solo un’udienza preliminare: in dibattimento cadrà anche questa accusa, come è già accaduto per le foto. Dimostreremo che quei video sono stati scaricati involontariamente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    11 Giugno 2010 - 18:06

    HO SEMPRE AVUTO PAURA DEI SOLITI PERBENISTI I QUALI, DOPO, SI SONO DIMOSTRATI PEGGIORI DI TUTTI. - QUESTO E' UN PAESE LIBERO CHE MI SONO CONQUISTATO9 BATTENDOMI CONTRO I NAZISTI E I FASCISTI COME TE. PRIMA DI DIRE STRONZATE ALLACCIA LA SPINA AL CERVELLO. STRONZONE.

    Report

    Rispondi

  • pasquino69

    11 Giugno 2010 - 12:12

    Lei deve essere un altro PEDOFILO che sara' bene venga denunciato. Di questo signorino hanno parlato di PEDOFILIA E non di F**** e maialone, o di qualche film porno. PEDOFILIA.... E SE LEI APPROVA, CHISSA' LA VENGANO A PRENDERE

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    10 Giugno 2010 - 20:08

    Signori Magistrati che seguite il caso di questo giovane, se per pura ipotesi, visionereste i computer di milioni di giovani, di foto pornografiche ne trovereste a iosa. E' assurdo rinviare a giudizio per un reato che di questi tempi raggiunge un'inflazione infinita di ipotetici reati di questo tipo. Signori magistrati, ricordatevi quando eravate studenti, liceali e universitari quello che c'èra sui computer sia vostri che dei compagni di studi. I reati, diventano,non immaginari,quando sono realmente e fattivamente commessi mercificando con altri tali sconce figure. Non dimentichiamoci che noi siamo una democrazia liberale e non Berlusconiana.

    Report

    Rispondi

  • pasquino69

    10 Giugno 2010 - 17:05

    FAI VERAMENTE PENA, HAI SCARICATO VIDEO DI PEDOFILI ERRONEAMENTE, O TE LI HANNO DATI SENZA CHE TU SAPESSI NULLA COME SCAJOLA??? SEI UN PORCO DA LAPIDARE E DA METTERE AL MURO. SE POI HAI UCCISO LA BIMBA PERCHE' AVEVA SCOPERTO QUESTA TUA PASSIONE, SPERO TI ROMPANO IL ...., POI MAGARI TI PIACE ANCHE.

    Report

    Rispondi

blog