Cerca

Brindisi, esplode cisterna, muore operaio

Sconosciute le cause: era in corso la manutenzione

Brindisi, esplode cisterna, muore operaio
L’esplosione di un serbatoio alla fabbrica farmaceutica Sanofi Aventis, a Brindisi, ha causato la morte di un operaio 40enne, Cosimo Manfreda. Altri quuattro sono rimasti ustionati e sono ora sottoposti a cure all’ospedale “Perrino” di Brindisi.

La vittima e i feriti sono dipendenti della ditta Cos srl, impegnata nella manutenzione della cisterna contenente acque reflue, residui di lavorazione. Le cause dell'esplosione sono ancora misteriose. Secondo le prime ricostruzioni i cinque operai stavano effettuando la saldatura esterna del silos quando è avvenuto l'incidente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andrea1966

    10 Giugno 2010 - 17:05

    che si debba morire di lavoro? Ancora!

    Report

    Rispondi

blog