Cerca

Milano, picchia moglie che non indossa velo islamico

La colpisce con un ferro da stiro davanti ai bambini, arrestato marocchino

Milano, picchia moglie che non indossa velo islamico
Un cittadino di origine marocchina è stato arrestato dai carabinieri per aver picchiato a mani nude e con un ferro da stiro la moglie incinta di sei mesi davanti ai due figli perché si rifiutava di indossare il velo islamico. L'episodio è avvenuto nella serata di domenica scorsa in uno stabile di via dei Tigli a Melegnano, nell’hinterland a sud di Milano. La vittima è una donna di 32 anni, anche lei di origine marocchina, che ora si trova ricoverata all’ospedale di Vizzolo Predabissicon una prognosi di 20 giorni.
I bambini, di 6 e 9 anni, terrorizzati, sono corsi dal vicino di casa dicendogli "il papà sta cercando di uccidere la mamma", e il vicino ha chiamato immediatamente il 112. Secondo quanto riferiscono i carabinieri, quando dopo pochi minuti i militari di Melegnano sono entrati nell’abitazione, l’uomo ha cercato di nascondere il ferro da stiro.
L'uomo, E.K.A. di 41 anni, con precedenti per guida in stato di ebbrezza e uso di documenti falsi, è stato arrestato per lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia. Botte con il solito triste corollario di offese e minacce, che avevano già portato al ricovero in ospedale nel maggio scorso della donna. La quale, nonostante le reiterate violenze, non aveva mai sporto denuncia alle autorità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giornali

    19 Giugno 2010 - 19:07

    Chissà se dandogli la cittadinanza breve come vorrebbe Fini la smette di pretendere che la moglie porti il velo ... sì purché si metta il burqa!

    Report

    Rispondi

  • COCCINELLA

    14 Giugno 2010 - 10:10

    NON CAMBIERANNO MAI.....è IMPOSSIBILE CIVILIZZARLI!E ALLORA CHE STIANO NEI LORO PAESI............VA ESPULSO!

    Report

    Rispondi

  • giuliab09

    13 Giugno 2010 - 16:04

    energumeno , deve essere mandato al suo Paese, perchè non accetta il nostro mondo, quindi chi ci rifiuta in toto non può stare in uno Stato che interpreta come mondo impuro...e non si possono paragonare queste situazioni a quelle dei pazzi di casa nostra che ci dobbiamo tenere, anche se con le nuove leggi approvate di recente , SE DOVESSERO ESSERE APPLICATE, (perchè qui è tutto ormai inopinabile) dai vari giudici che purtroppo troppo sovente hanno un modo personalizzato di applicare le leggi ...quando vogliono le applicano e qualche altra volta le interpretano ....lasciandoci spesso basiti con le loro inconsuete sentenze....

    Report

    Rispondi

  • andrea1966

    12 Giugno 2010 - 11:11

    Questo e' chiaramente un episodio triste, ma non dimentichiamo che alcuni uomini nostrani picchiano la moglie perche' ha servito loro la minestra fredda o non hanno comprato la birra giusta da bere durante la partita. Picchiare le donne e' un atto vile dovunque e attuato da chiunque! E' come bastonare uno che...fa i bisogni!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog