Cerca

Si finge il fidanzato di una donna in ospedale e le svuota casa

La romena è tuttora ricoverata a Cremona. L'uomo è fuggito con la refurtiva

Si finge il fidanzato di una donna in ospedale e le svuota casa
Lei una donna romena di 38 anni ricoverata in condizioni gravissime all’ospedale Maggiore di Cremona, lui uno spietato 42enne piacentino che, sfruttando la situazione, si è finto il fidanzato della donna per ripurirla fino all’osso di tutti i suoi averi.
Questi i due protagonisti dell’incredibile storia che si è consumata a Cremona a partire dall’11 maggio scorso.
A seguito di un volo di alcuni metri dalla finestra di casa, la donna romena ha riportato gravissime lesioni alla testa. Trasportata all’ospedale Maggiore di Cremona, la donna è stata anche sottoposta a un intervento chirurgico, ma le sue condizioni sono rimaste gravi, tanto da impedirle di accorgersi di ciò che, intanto, le stava succedendo intorno.
Al suo capezzale, infatti, si è presentato un uomo di mezza età che si è presentato come il fidanzato della ricoverata. Venuto forse a sapere dell’incidente sui giornali, dopo un paio di visite l’uomo ha ricevuto tutti gli effetti personali della donna, comprese le chiavi di casa.
Facile per lui, dunque, dare il via alla sua opera di saccheggio su tutte le proprietà della sfortunata romena: contanti, bancomat, oggetti di valore, mobili e persino immobili, visto che il delinquente ha rescisso il contratto di locazione della casa della romena per intascare la caparra.
A svelare l’inganno è stata la stessa donna ricoverata che ha detto di non avere alcuna relazione. A questo punto si sono mobilitati il comune e le forze dell’ordine, i quali hanno verificato come la casa della donna ricoverata fosse stata totalmente ripulita. L'uomo, immediatamente denunciato, è comunque sparito con la refurtiva.
Ora la giovane romena è affiancata dai parenti, giunti in Italia nei giorni scorsi anche grazie al sostegno economico del comune.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog