Cerca

Sedicenne rischia la vita per una pasticca di Lsd

Ricoverata d'urgenza in ospedale ora sta megio. Tanto spavento per la famiglia

Sedicenne rischia la vita per una pasticca di Lsd
Ha rischiato la vita per una pasticca di Lsd. Protagonista dello spiacevole episodio una ragazza di diciassette anni. Rientrata da quella che avrebbe dovuto essere un’allegra e normale serata in discoteca tra amici, si è trasformata in una vera e propria tragedia.

Appena tornata a casa infatti la giovane ha accusato un malessere, decisamente grave agli occhi della madre, tanto da indurla a chiamare allarmata il 118. La diciassettenne, residente a Mandello del Lario con la famiglia, è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Manzoni di Lecco con un codice giallo. E’ stata una pasticca di Lsd, potente allucinogeno dagli effetti devastanti, a ridurla nelle condizioni critiche di ieri. I carabinieri hanno aperto le indagini sull’identità dello spacciatore.

Tanto spavento dunque per la giovane mandellese e la certezza dell’uso, sempre più diffuso, di sostanze stupefacenti tra i giovani, specialmente di droghe sinstetiche, considerate erroneamente meno pericolose.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andrea1966

    15 Giugno 2010 - 13:01

    Invece di prestare le cure del caso, il personale del pronto soccorso doveva lasciare la povera inetta dove l'hanno trovata. Riempirla di calci nel culo e lasciarla in preda agli effetti della pastiglia assunta. Chi paga le cure di questa idiota? Negli Stati Uniti avrebbero fatto pagare i genitori. E da noi?

    Report

    Rispondi

  • roaldr

    14 Giugno 2010 - 13:01

    30 anni fa, chi si drogava, aveva l'alibi dii non sapere a cosa andava incontro, in termini di effetti collaterali.. oggigiorno, nell'era dei media e della globalizzazione, nessuno, ragazzo o meno, osi dire "non lo sapevo che poteva farmi male": non avete scuse!

    Report

    Rispondi

blog