Cerca

Inchiesta G8; stop ai lavori pubblici per 4 aziende Anemone

Le decisioni del gip di Perugia. No al commissariamento, ma divieto per otto mesi di partecipare alle gare d'appalto

Inchiesta G8; stop ai lavori pubblici per 4 aziende Anemone
Niente commissariamento, ma divieto per quattro delle sei aziende che fanno parte del gruppo di Diego Anemone di lavorare con la pubblica amministrazione per otto mesi. Sembrerebbe essere questa la decisione del gip di Perugia Massimo Ricciarelli in merito alla richiesta della procura del capoluogo umbro di nominare un commissario per le imprese del costruttore considerato figura centrale dell'inchiesta sugli appalti per i Grandi eventi.

Una misura per così dire “intermedia” che se da un lato scongiura il provvedimento più invasivo del commissariamento, permettendo così alle imprese di proseguire con la loro linea aziendale, dall’altro dà modo alle procure di continuare le indagini senza che ulteriori casi spinosi si possano aggiungere nei prossimi mesi.
Per quanto riguarda le due aziende che dovrebbero essere escluse dal provvedimento del gip Massimo Ricciarelli, queste sono i due soggetti sportivi gestiti da Anemone, su cui però il gip si pronuncierà a breve.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gicchio38

    17 Giugno 2010 - 19:07

    Se è vero che questo sig. Anemone è quasi sicuro (così leggo sui giornali) che è un po troppo truffaldino (ripeto questa è la versione che ci ammanniscono i dottoroni giornalisti che sanno sempre tutto di tutti) perchè sospendere solamente per 8 mesi la partecipazione ai lavori pubblici di queste aziende Anemone e non magari per 80 anni e per essere buono di cuore sequestrare tutti i suoi beni, monetizzarli e passare tutto al welfar??????????????????????????????????????

    Report

    Rispondi

blog