Cerca

Denise, incidente probatorio sul cellulare della Corona

Valutazioni contrastanti dei periti sui tracciati e gli spostamenti della madre di Jessica Pulizzi la notte del rapimento

Denise, incidente probatorio sul cellulare della Corona
Ancora non c'è traccia della piccola Denise Pipitone scomparsa da Mazara del Vallo il 1° settembre del 2004. L'unica imputata per il sequestro della bambina che allora aveva appena 4 anni, Jessica Pulizzi, sorellastra della piccola, si professa innocente. Ma si indaga sui movimeti della madre e presunta complice di Jessica, Anna Corona, con l'incidente probatorio che si è svolto oggi, presso il tribunale di Marsala, diretto ad accertare la validità dei tracciati del cellulare della donna, relativi agli spostamenti da Mazara la notte del rapimento.

I primi dati rilevati dal perito del tribunale, Bruno Pellero, non sembrano essere risolutivi. Ad una lettura del documento infatti si evidenziano alcuni elementi già condivisi e su altri invece non viene fatta sufficiente chiarezza. Secondo l’avvocato Giacomo Frazzitta, legale della famiglia di Denise, il perito "conferma alcuni dati che noi non contestiamo, come ad esempio che Anna Corona riceve sms (e telefonata) a Mazara del Vallo ed è proprio lei (con la conferma dell’Imei dell’apparecchio)". Sull'oggetto del contendere, invece, cioè gli spostamenti, il perito non fornisce alcuna indicazione, in quanto afferma che non è possibile stabilire le cause dei numerosi tentativi di consegna degli sms non andati a buon fine.

Cusani, perito di parte di Piera Maggio, invece stigmatizza i fatti: "Bruno Pellero non ha fornito alcuna spiegazione logica che fosse alternativa alla nostra. Gli elementi che ha introdotto a giustificazione delle sue conclusioni portano a definire un profilo di casualità che è ragionevolmente inammissibile. A titolo di esempio, secondo il perito del tribunale, il comportamento del sistema Gsm avrebbe prodotto un ordine di errori di consegna con una casualità che tradotta al gioco della roulette significherebbe ottenere 6 o 7 volte lo stesso numero di seguito". Questo perché se in una zona il segnale cellulare è buono, non è affatto probabile che per 6, 7, o più volte la rete non consegni un sms stando fermi nella medesima zona. "Da ciò - secondo il perito - l’incomprensibile conclusione che a Mazara del Vallo la copertura cellulare è buona, però il cellulare di Anna Corona perde spesso il segnale, per generici errori di rete. La mia squadra ed io abbiamo la certezza dei dati da noi riscontrati: la rete Gsm non si comporta in questo modo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog