Cerca

Droga, lucciole, alcol e graffiti

a Milano 'costano' 500 euro

Droga, lucciole, alcol e graffiti
Una multa da cinquecento euro a quanti si rendono protagonisti di atti tesi a provocare il degrado cittadino. È quanto stabilisce una delle sei ordinanze per la sicurezza e il decoro urbano firmate dal sindaco di Milano Letizia Moratti. e sanzioni entreranno in vigora da mercoledì 5 novembre e 'colpiranno' l'uso e lo spaccio di droga all'aperto, il consumo di alcolici che può creare situazioni di pericolo o di degrado, chi avvicina le prostitute per strada, gli imbrattatori dei muri e gli accattoni molesti. "Queste ordinanze tutelano i cittadini da comportamenti pericolosi e che limitano la libertà", ha spiegato il primo cittadino milanese. Oltre ai vigili, anche le forze dell'ordine, in virtù delle disposizioni della legge 125, potranno sanzionare questi comportamenti. L'ammenda sarà ridotta a 450 se sarà pagata entro i primi cinque giorni dalla notifica. Accanto alle sei ordinanze la giunta ha finanziato con 3 milioni di euro il potenziamento degli interventi di prevenzione e recupero per i trasgressori.
"Stiamo facendo tutto il possibile per aiutare la nostra città", ha spiegato il vicesindaco e assessore alla sicurezza del comune di Milano Riccardo De Corato, "e ci stiamo muovendo in due direzioni: da un lato la repressione, all'altro il recupero. Che significa, in altre parole, combattere fenomeni quali prostituzione, accattonaggiio molesto, alcolismo e provvedere anche al recupero di ragazze e minori ridotti in schiavitù". E proprio in questa direzione la giunta ha finanziato con 3 milioni di euro il potenziamento degli interventi di prevenzione e recupero per i trasgressori,
"In questo siamo il primo e fino ad ora unico comune in tutta Italia", ha concluso De Corato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog