Cerca

Un altro caso di mozzarella blu in Campania

Una donna di Borgo Ferrovia l'aveva acquistata in un discount vicino a casa. Il latticino proviene dalla fabbrica tedesca già sott'accusa

Un altro caso di mozzarella blu in Campania
E continuano i casi delle "mozzarelle blu" in Italia. Una donna di Borgo Ferrovia, in provincia di Catania, ha infatti segnalato alle forze dell'ordine l'acquisto di una mozzarella che ha assunto la tipica pigmentazione blu.
I Carabinieri si sono prontamente recati a casa della signora, verificando personalmente il fatto. La donna ha riferito di aver comprato la mozzarella in un discount situato nei pressi della sua abitazione. Il latticino, che presentava sulla superficie una piccola mezzaluna di colore blu,  è stato sequestrato per essere sottoposto alle specifiche analisi.

La mozzarella era stata acquistata il lunedì della scorsa settimana, proprio nello stesso lasso di tempo in cui è esploso il caso in Germania. E, dalle indagini effettuate dai militari, lo stabilimento di produzione corrisponderebbe proprio alla fabbrica tedesca dove sono state prodotte le mozzarelle "alterate".
Parte della confezione, consegnata ai Carabinieri, sarebbe stata consumata dalla famiglia della donna nei giorni successivi all'acquisto, ma, fortunatamente, senza provocare malori o fastidi di alcun genere.

Sequestrate 30 tonnellate di latticini blu- Le attività di controllo predisposte dal ministro della Salute, Ferruccio Fazio, ed effettuate dai Nas hanno portato al sequestro di ben 30 tonnellate di mozzarelle blu.
Lo illustra in una nota lo stesso Dicastero della Salute, sottolineando che il Ministro, "in seguito alla richiesta inviata dall'Ue alle autorità sanitarie tedesche in merito alla vicenda delle mozzarelle blu, ha chiesto la convocazione urgente del Comitato della Catena Alimentare per esaminare gli esiti delle ispezioni effettuate nei giorni scorsi nella ditta tedesca Michwerk, Jager, Gmbh & Co e per discutere sulle misure che la stessa Commissione intende adottare al fine di tutelare i consumatori e i prodotti". E la Commissione ha fissato proprio un incontro con il Comitato proprio il prossimo 1 luglio.
L'azienda produttrice delle mozzarelle contaminate ha sospeso le esportazioni in Italia di tutti i prodotti lattiero-caseari.
Questa misura, adottata in via cautelativa, soddisfa le esigenze avanzate nei giorni scorsi dal ministro della Salute.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog