Cerca

Rubato il pc di Ghedini

Aperta l'auto blindata dell'avvocato e deputato del Pdl. Sottratti anche documenti e carte processuali

Rubato il pc di Ghedini
Mistero a Milano. Ieri Nicolò Ghedini, legale del premier e deputato del Pdl, è stato derubato in circostanze ancora da chiarire. Dall'auto blindata dell'avvocato, parcheggiata nei pressi del Jolly  Hotel in Largo Augusto, ieri sera, sono scomparsi  il computer portatile e numerosi e importanti documenti e carte processuali, che riguardano anche i procedimenti in cui è coinvolto Silvio Berlusconi.

Di strano c'è che, pur essendo quella una zona centrale e molto frequentata, nessun ha visto niente perché l'auto era parcheggiata nell'unico spazio buio e non sorvegliato da telecamere. Il furto, sul quale indagano gli inquirenti del capoluogo lombardo, è stato messo a segno da un professionista: un paio di minuti per scassinare il bagagliaio e portare via gli oggetti di interesse.

L'intervento della polizia è avvenuto intorno alle 20.30. Del caso si occupa la Digos.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roberto19

    roberto19

    29 Giugno 2010 - 15:03

    è ovvio che tutto è possibile, ma il fatto resta comunque strano, molto strano. Computer, carte processuali lasciate in auto . Auto blindata. Parcheggio fuori dal controllo delle telecamere. Scassinatore professionista. Strano, molto strano!

    Report

    Rispondi

  • ubik

    29 Giugno 2010 - 14:02

    Che vuoi fare queste cose in italia accadono... :)

    Report

    Rispondi

  • shineangelic

    29 Giugno 2010 - 14:02

    E ci mancherebbe altro! Cosa aveva fatto al tempo B.? Aveva avuto intercettazioni illegali. Ora delle informazioni processuali, probabilmente riservate, sono in possesso di fortunati terzi.

    Report

    Rispondi

  • PEPPE D. GUARINO

    29 Giugno 2010 - 13:01

    ke skifo....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog