Cerca

Marito violento? Non è reato se la donna ha un carattere forte

La Cassazione ha annullato la condanna a 8 mesi inflitta a un uomo per maltrattamenti: "Il fatto non sussiste"

Marito violento? Non è reato se la donna ha un carattere forte
Per i mariti violenti non sussiste reato di maltrattamenti se la moglie ha un carattere forte e non si lascia intimorire da minacce e percosse. A stabilirlo è la Cassazione, annullando oggi senza rinvio la condanna a 8 mesi di reclusione inflitta ad un uomo dalla Corte d’appello di Milano per maltrattamenti in famiglia.

"Il fatto non sussiste"  ha dichiarato la Suprema Corte, ritenendo fondato il ricorso con cui l’imputato rilevava il "carattere forte" della moglie, per nulla "intimorita" dalla sua condotta. L'uomo contestava il fatto che la Corte d’appello avesse scambiato per "sopraffazione" un mero "clima di tensione tra coniugi".

Gli ermellini
hanno annullato la condanna, ricordando che "perché sussista il reato di maltrattamenti in famiglia occorre che sia accertata una condotta (consistente in aggressioni fisiche o vessazioni o manifestazioni di disprezzo) abitualmente lesiva della integrità fisica e del patrimonio morale della persona offesa che, a causa di ciò, versa in una condizione di sofferenza".  Hanno osservato poi che "i fatti incriminati sono solo genericamente richiamati nella sentenza impugnata" e "appaiono risolversi in alcuni limitati episodi di ingiurie, minacce e percosse nell’arco di circa 3 anni", che "non rendono di per sé integrato il connotato di abitualità della condotta di sopraffazione richiesta per l'integrazione della fattispecie in esame".

Inoltre "la condizione psicologica" della donna "per nulla intimorita dal comportamento del marito, era solo quella di una persona scossa, esasperata, molto carica emotivamente". E mancava "una volontà sopraffattrice idonea" per integrare il reato contestato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • palma.russo1

    16 Luglio 2010 - 16:04

    i tanti omicidi verificatisi in famiglio in quest'ltimo mese, forse non sarebbero accaduti e alle donne venisse data un pochino più di credibilità e magiori possibilità di difendersi da mariti violenti. Occorre arrivare che la donna provi sofferenza e che sia così violentata nella sua autostima, al limite dell'omicidio da parte del marito, per condannnare un uomo? occorre che la siatuazione sia degenerata perchè un uomo sappia di rischiare qualcosa! Un orribile precedente questo creato dalla sentenza del Tar , orribile e molto molto pericoloso!

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    03 Luglio 2010 - 11:11

    che certe sentenze di certi giudici forse rispecchiano se stessi e giustificano così il loro modo di vivere. Forse colui che ha dato questa sentenza in casa ha una moglie non carattere e lui la maltratta. Perchè non controllare fino in fondo la vita di questi giudici quando danno sentenze così assurde e gravi?

    Report

    Rispondi

  • delusodasilvio41

    03 Luglio 2010 - 11:11

    Una sentenza schifosa, peggiore, forse di quella che, anni addietro, assolse una "bestia" dall'accusa di stupro perché la vittima aveva i bluejeans stretti, D'ora in poi basterà,per i violenti, dimostrare che la propria donna cerca di difendersi con troppa foga dalle botte, per farla franca. Manco ai tempi dell'uomo di neanderthal. Che razza di Giudici! Ma egr. RANMA, chi diavolo glielo ha detto che sono di sinistra? La politica infilata ovunque, partigianeria cieca sempre e comunque! BAH!!

    Report

    Rispondi

  • RANMA

    03 Luglio 2010 - 09:09

    Tempo fa i sinistri togati di prezioso ermellino come imperatori ...avevano decretato che : Non c'è violenza sessuale se una donna veste i jeans. I regali di un vecchiaccio a una giovane amante devono essere restituiti quando lei stanca del fetore di vecchia malga alpina lo molla. Ora la donna può essere picchiata e altro se si ribella ad abusi maschili.. Ma ...non posso commentare oltre..i fatti parlano da soli. Però posso dire basta! Mandiamoli all'ospizio ai buonvecchi alla bagina al monumentale o dov'altro si accolgono cervelli ormai inservibili...(poi fategli flebo di Gerovital)!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog