Cerca

Trovato nel ticino il corpo di Simona Melchionda

L'assassino è Luca Sainaghi, Carabiniere di 28 anni. L'uomo l'ha freddata con un colpo di pistola alla testa

Trovato nel ticino il corpo di Simona Melchionda
È stato ritrovato nel Ticino il cadavere di Simona Melchionda, la giovane di 25 anni scomparsa lo scorso 6 giugno dalla sua casa di Oleggio (Novara). Il corpo era incastrato in alcuni rovi, qualche centinaia di metri più a valle rispetto al punto indicato dall'ex fidanzato, Luca Sainaghi, carabiniere di 28 anni, che nella notte ha confessato di averla uccisa ed è stato arrestato. L'uomo le ha sparato un colpo di pistola alla testa, con l'arma di ordinanza, e poi ha gettato il cadavere in acqua, nei pressi della diga di Pombia.

La svolta nelle indagini
nella giornata di ieri, quando dopo 48 ore di interrogatorio Sainaghi ha confessato il delitto, indicando anche il luogo da dove ha gettato il corpo della donna, con cui aveva una relazione tribulata.

Decisivi i genitori –
La pista passionale, del resto, era stata ipotizzata soprattutto dai genitori di Simona, i quali hanno parlato di un incontro tra i due giovani che avrebbe dovuto mettere fine a una relazione travagliata. Per quanto non ancora confermato, sembra che la serata si sia trasformata in una tragedia.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog