Cerca

Fiat prepara lo sbarco della 500 negli Usa

L'apripista per il ritorno sul mercato americano sarà la piccola utilitaria, anche in versione elettrica e cabriolet

Fiat prepara lo sbarco della 500 negli Usa
La Fiat conferma che sarà la Cinquecento, vero e proprio simbolo dell'automobilismo italiano, a guidare il ritorno della casa torinese sul mercato degli Stati Uniti, dopo oltre vent'anni di assenza.
Il gruppo del Lingotto intende creare una rete di concessionari che partendo da quella di Chrysler operi in autonomia dal marchio statunitense, ora controllato dalla holding. L'obiettivo è dare vita a un sistema capillare di punti vendita presenti in 125 aree metropolitane, che Chrysler ha individuato come potenzialmente appetibili sulle vetture compatte dopo attente analisi di mercato. Chrysler, ha rivelato il portavoce del marchio Usa Ralph Kisiel, conta di completare la struttura di questa rete a settembre, tre mesi prima dell'atteso arrivo della Fiat 500.
Agli attuali concessionari dei marchi Chrysler, Dodge, Jeep e Ram viene offerta la possibilità di candidarsi anche per distribuire le Fiat, ha aggiunto Kisiel, ma dovranno dimostrare di essere in grado di operare vendite e servizi di assistenza tramite squadre di tecnici differenziate dagli altri marchi.
Negli Usa sono attesi anche altri modelli di Fiat, ma finora la capogruppo non ha fornito dettagli precisi su quali, mentre Chrysler ha annunciato anche l'intenzione di offrire una versione decappottabile e una versione elettrica della 500.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • renatarossi

    05 Luglio 2010 - 13:01

    non amo la Fiat,per il suo percorso,per i prezzi alti.Ma ho viaggiato,x migliaia di km, in vacanza,inverni ed estati,strade sterrate,giorni e notti,con una 500,tanti anni fa. Bisognava sentirlo nel cuore,il motore,altrimenti,cambiando,protestava grattando..Si ama,la 500,anche la nuova,come la Vespa e la Lambretta. Nel film della Pixar, Cars, tra le auto ,c'è una 500. Come me ne sono accorta,sono rimasta sorpresa e deliziata. Per fortuna l'Italia,nel mondo,è anche questa.

    Report

    Rispondi

blog