Cerca

Zanicchi contro Fini: «Fuori dalle palle»

Pochi giri di parole per l'eurodeputata nei confronti del Presidente della Camera

Zanicchi contro Fini: «Fuori dalle palle»
«Fini vada fuori dalle palle. Non è del Pdl. Se vuole andare che vada». Pochi giri di parole per l’eurodeputata del Pdl Iva Zanicchi, ospite del programma di Radio2 “Un giorno da pecora” in trasferta a Strasburgo che risponde così durante un'intervista lasciando di gesso i conduttori Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro.

Poi, però, la cantante emiliana tenta di aggiustare il tiro e goffamente precisa: «Io stimo Berlusconi e mi auguro che ancora una volta con una delle sue zampate possa fare in modo che Fini poggi la sua testolina sulle palle
». E i due conduttori chiedono stupiti: «Ma cosa dice signora Zanicchi?». E lei precisa: «Voglio dire sulle spalle di Berlusconi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • uffa

    13 Luglio 2010 - 08:08

    Giusto, probabilmente anche Fini e Bocchino, ma sicuramente tutti i ministri e molti altri, hanno un debito di riconoscenza verso il cav. La fedeltà, signori, ha un prezzo come tutte le cose, o pensate che queste persone venerino il capo per il suo carisma? Il punto è cosa hanno ricevuto da B. i suoi elettori. Una pressione fiscale più alta di qualsiasi altro governo? Le leggi ad personam, la sua "personam"? Il Governo più indagato della storia? Non so, forse potere aiutarmi a capire.

    Report

    Rispondi

  • gicchio38

    09 Luglio 2010 - 16:04

    Brava ZANICCHI. Non immagini quanti milioni siamo che diciamo la stessa cosa, malo spilungone dice che non possiamo cacciarlo. Lo spilungone insieme al piccolo bocchino non sono tanto fessi da rinunciare a tutti i benefici che ha procurato loro il Cav. SILVIO BERLUSCONI. Chi erano quei due beccamorti prima della discesa in campo di BERLUSCONI? Brava IVA, non sopportiamo più di vedere e tanto meno di sentire la voce di quelli ex....................................... Da lì vengono e lì dovranno ritornare altrimenti li cacceremo noi con le forche così come i francesi cacciarono il loro re e tutta la stirpe dei signorotti. HAI CAPITO PICCOLO BOCCHINO E SPILUNGONE FINI. A parte queste caratteristiche nei vostri cervelli c'è solo crusca. S P A R I T E Gicchio38

    Report

    Rispondi

  • fedatoc

    09 Luglio 2010 - 14:02

    Sono gli elettori che votano. La loro volontà in democrazia va rispettata. Magari possiamo chiedere il ritorno della preferenza, che se non mi sbaglio, alle Europee sussiste ancora. Quanto a Fini, gli è richiesto che porti avanti i programmi di riforme del governo, concordati prima delle elezioni. Se adesso non condivide più gli obiettivi, che abbandoni il PdL, altrimenti sostenga la coalizione.

    Report

    Rispondi

  • uffa

    09 Luglio 2010 - 13:01

    Ma quale parlare chiaro, questo e sparlare chiaro. Ma una legge che imponga al personaggio pubblico di non poter fare politica quando arriva. Ma non vi siste stancati dei vari cicciolina, lussuria, zanicchi, barbarerschi, carlucci e tanti altri ce ne sono.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog