Cerca

Annegato per scherzo, rischia la vita bambino di 5 anni

E' successo a Messina durante un corso di nuoto. Omar è ricoverato a Palermo con gravi sintomi di asfissia

Annegato per scherzo, rischia la vita bambino di 5 anni
È partito tutto da un gioco, da uno stupido scherzo che molto spesso vediamo fare ai bambini nelle piscine o al mare. A causa di questo gesto scherzoso, però, ora Omar (bambino messinese di 5 anni) rischia la vita all’ospedale Civico di Palermo a causa dei gravi sintomi di asfissia da annegamento.

Il fattaccio – Il tutto è accaduto questa mattina, in una piscina di un albergo tra Capo D'Orlando e Longi.
Omar stava seguendo un corso di nuoto in una piscina di acqua salata. Mentre i bambini stavano entrando in acqua aiutati da uno dei due istruttori (che ha perso di vista il gruppo di natanti già in piscina), il piccolo Omar è stato tenuto sott’acqua da alcuni suoi compagni di corso.
Quello che doveva essere uno scherzo da poco, però, si è presto trasformato in una tragedia. Il bambino infatti ha perso i sensi e, all’arrivo dei soccorsi, è stato prima traportato al pronto soccorso dell’ospedale di S. Agata Militello e poi trasferito con un’aliambulanza del 118 al "Civico" di Palermo a causa dei gravissimi sintomi di asfissia da annegamento.
Nonostante l’immediato ricovero presso il reparto di rianimazione, le condizioni di Omar sarebbero però disperate e il bambino rimane in progroni riservata.
Sul caso, intanto, stanno indagando i Carabinieri, impegnati a ricostruire quanto avvenuto nella piscina, interrogando anche l'istruttore di nuoto presente al momento del rischiato annegamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog