Cerca

Agguato a Milano: avvocato ucciso a colpi di pistola

E' successo a Rodano. La vittima si chiama Pasquale Maglione di 55 anni. E' stato colpito al petto e all'addome

Agguato a Milano: avvocato ucciso a colpi di pistola
Una scarica di colpi, almeno quattro, e, poi, solo il rumore della sgommata di una moto, ripartita a tutta velocità. E, steso a terra, in fin di vita, un uomo, vittima della sparatoria. La tragedia si è consumata nella tarda serata di ieri, intorno alle ore 22, in un parcheggio della periferia di Rodano, in provincia di Milano. Pasquale Maglione è morto meno di un'ora dopo l'arrivo dei soccorsi. E già da ieri sera i Carbinieri di Cassano D'Adda stanno indagando sul movente che ha portato all'agguato.

L'uomo svolgeva la professione di avvocato, aveva 55 anni ed era originario di Benevento. Quello che è già chiaro alle forze dell'ordine è che gli assassini lo volevano uccidere, senza lasciargli scampo. Maglione è stato infatti colpito al petto e all'addome.

Secondo le prime ricostruzioni la vittima sarebbe arrivata sul luogo dell'omicidio- un parcheggio alla periferia di Rodano, in via Garibaldi- prima delle ore 22. Qualche passante ha poi riferito di aver sentito dei colpi e, ad alcuni, sembra anche di ricordare di aver intravisto due persone in sella a una moto, fuggire via a più non posso. L'uomo è stato rianimato dai volontari del Pronto Intervento per circa 20 minuti, ma non c'è poi più stato nulla da fare.

E, per il momento, gli elementi raccolti dagli uomini del Capitano Camillo di Bernardo, sono pochi. Le indagini partiranno dai contatti di lavoro dell'avvocato e dalle sue frequentazioni. L'uomo si occupava anche di gestione di recupero crediti, curava gli interessi di aziende ed enti e, dal 1993 al 1996, è stato Vicepretore reggente alla Pretura di Airola, in provincia di Benevento, e anche alla sede regionale della Campania.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog