Cerca

Caldo, nuova ondata in arrivo. E occhio al bollino nero su strade e autostrade

Oggi e domani temperature africane. Al nord in arrivo i temporali già da venerdì. Picchi di traffico il 31 luglio e il 7 agosto

Caldo, nuova ondata in arrivo. E occhio al bollino nero su strade e autostrade
Le ondate di caldo tornano a colpire l’Italia. Temperature ancora alte al Centro-Sud. Oggi, secondo le rilevazioni del Sistema nazionale di sorveglianza per la previsione e prevenzione degli effetti delle ondate di calore, un livello di allerta 3, con condizioni meteorologiche a rischio e disagi per la popolazione, è segnalato per 6 città, mentre 12 sono a livello di allerta 2.

Nel dettaglio, oggi sono assediate dal caldo torrido Bolzano con 37 gradi, Campobasso con 33, Frosinone con 36, Genova con 35, Messina sempre a 38 gradi, Roma a 37. A livello 2 invece troviamo Ancona, Brescia, Perugia Venezia e Viterbo con 36 gradi, Catania e Verona con 38, Civitavecchia, Latina e Trieste con 37 gradi, Pescara e Rieti con 35 gradi.

Il picco, però, si avrà domani, con un record di massima temperatura percepita a Napoli e Roma, entrambe a 39 gradi e temperature in rialzo nei valori massimi soprattutto al centro-sud. Domani quindi soffriranno 20 città, di cui 5 a rischio ondate di calore e 15 a livello di allerta 2, ma con temperature comunque oltre i 37-38 gradi. A livello di allerta 3 invece ci sono: Campobasso con 34 gradi, Frosinone e Messina con 38, Perugia con 35 e Roma con il record di 39 gradi. Le temperature sono alte, però, anche nelle città in allerta 2: a Bologna 'solò 33 gradi, a Perugia e Rieti 35, ad Ancona, Pescara e Venezia venerdì si registreranno 36 gradi, a Bari, Civitavecchia, Firenze, Palermo e Viterbo il termometro sale a 37 gradi, a Cagliari, Catania, Frosinone, Latina e Reggio Calabria si arriva a 38. E infine Napoli, con 39 gradi, eguaglia il record di Roma.

Al nord, invece, il termometro inizierà ad abbassarsi al Nord: sono infatti previsti temporali, a tratti anche particolarmente intensi. A partire da domani, specie nella seconda parte della giornata, aria più fredda sopraggiungerà sull'Italia contrastando con quella calda preesistente, spiega il meteorologo Giulio Betti di "3bmeteo.com". Temporali a tratti forti transiteranno così su Alpi e Prealpi coinvolgendo in nottata anche Triveneto e Romagna.

Sabato poi la scia temporalesca proseguirà verso sud-est coinvolgendo anche le regioni centrali e il basso adriatico. Non si escludono grandinate e forti colpi di vento, specie su Triveneto, Alpi, Prealpi, Emilia Romagna e medio versante adriatico. Un calo termico è atteso quindi nell’ordine dei 5-6 gradi al Nord ed entro domenica di 7-9 gradi al Centrosud.

Il traffico -
E tra il caldo iniziano anche le partenze. Le giornate più a rischio code, secondo Autostrade per l'Italia, sono il 31 luglio e il 7 agosto. Sono giornate “bollino nero”: significa cioè che sono previste le massime concentrazioni di traffico, con code e rallentamenti su lunghissimi tratti e tempi di viaggio Nord-Sud maggiorati di alcune ore. “Bollino rosso”, invece, nei weekend tra il 23 luglio e il 7 agosto e per i rientri nei fine settimana dal 15 agosto al 1 settembre.

Nel periodo estivo i mezzi pesanti non potranno viaggiare dalle 7 alle 24 di tutte le domeniche di luglio, agosto  e settembre. Il sabato, dalle 7 alle 23, ma solo per i mesi di luglio e agosto. Divieto anche per i venerdì. Fino alla fine di agosto resteranno aperti solo 14 cantieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frankzappa

    22 Luglio 2010 - 16:04

    Attendiamo: dasta solo aspettare qualche minuto e Berlusconi se ne vanterà. "la più bella ondata degli ultimi 150 anni ed entro novembre il governo risolverà il problema. E' un nostro successo, del governo del fare" Intanto vanno a ruba le escort eschimesi

    Report

    Rispondi

blog