Cerca

Pedofilia, ex allievo oggi accusa una suora di averlo violentato

Il fatto è avvenuto quando aveva 10 anni ma allora nessuno volle credere alla sua denuncia

Pedofilia, ex allievo oggi accusa una suora di averlo violentato
Il fatto è avvenuto quando aveva 10 anni: una suora, la sua istitutrice, lo avrebbe costretto ad avere un rapporto sessuale completo, malgrado i suoi tentativi di resistenza. Lui altoatesino adesso 40enne, ha denunciato al servizio antipedofilia istituito presso la Curia di Bolzano l’accaduto.

Il racconto, ora, è al vaglio della Diocesi che dovrà accertarne la fondatezza. L’uomo ha raccontanto anche che già all’epoca aveva denunciato la vicenda ma nessuno ha voluto credergli. Nessuno gli ha dato ascolto. Nessuno ha creduto alla sua denuncia. I genitori, così come i vertici dell'ordine religioso in questione, dissero che era tutto frutto della sua fantasia.

Negli ultimi trenta anni quel bambino è diventato un adulto conosciuto e apprezzato in Alto Adige. L'istituto religioso in cui sarebbe avvenuta la violenza sessuale esiste ancora e la suora in questione è ancora viva. Per questo motivo, quando il vescovo Karl Golser ha deciso di dar voce alle vittime in provincia di Bolzano, ha scritto una lunga mail denunciando il luogo, la data e la persona che lo avrebbe violentato. Ma c’è anche un’altra questione: oramai il reato è caduto in prescrizione. Tuttavia, la Curia, dopo avere ricevuto la segnalazione sul sito internet, si è messa in contatto con il 40enne, che è stato sentito.

Il difensore civico indipendente Werner Palla, nominato dal vescovo Golser, si sta occupando del caso. Il professionista ha aperto un fascicolo a riguardo e ha convocato la suora denunciata. La Curia non può fare altro che sentire la vittima e tentare di parlare con l'istitutrice. Considerato che la suora fa parte di un ordine religioso, la Curia - nel caso le accuse si rivelassero fondate - non potrebbe nemmeno intervenire poiché suore e frati non devono rispondere delle proprie azioni al vescovo. Ma per il 40enne, l'unica cosa importante è che si faccia luce su quanto accaduto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudioF

    05 Agosto 2010 - 12:12

    Inoltre ormai la vittima non potrà più avere giustizia terrena. Il bello è che le procure riaprono casi risalenti alla seconda guerra mondiale ma lascia correre su vicende legate alla pedofilia.

    Report

    Rispondi

  • Scrappy

    05 Agosto 2010 - 12:12

    in questa cultura maschilista e sessista le molestie sessuali delle donne verso i ragazzini , sono viste come esperienze formative e no come abusi e traumi infantili. nella loro orrenda violenza...che società *! molte donne abusano di minori. è non cè niente di erotico, ma un crudo abuso di potere,questa cosa dovrà venire fuori prima o poi

    Report

    Rispondi

  • roaldr

    05 Agosto 2010 - 07:07

    la trama di un film erotico/pecoreccio anni '70.....

    Report

    Rispondi

  • ubik

    04 Agosto 2010 - 16:04

    Mancano solo le suore lesbiche poi siamo al completo.

    Report

    Rispondi

blog