Cerca

Sparatoria in un campo rom, una bambina di 9 anni è grave

A Lamezia Terme lite furibonda fra zingari, partono degli spari e colpiscono due volte la giovane

Sparatoria in un campo rom, una bambina di 9 anni è grave
Una sparatoria nella notte nel campo rom di Lamezia Terme, nel calabrese, per motivi ancora da chiarire, ha coinvolto anche una ragazzina di 9 anni, che è rimasta ferita nello scambio di proiettili. La piccola, colpita al torace e all’avambraccio sinistro da due proiettili, è stata trasportata in condizioni gravi, ma non in pericolo di vita, all’ospedale di Lamezia ed è sotto prognosi riservata. I carabinieri della Compagnia lamentina stanno svolgendo le indagini per capire le dinamiche della lite.

L'accampamento è attualmente presidiato dai carabinieri, i quali hanno fatto sapere ai giornalisti che si sono recati sul luogo che i residenti hanno manifestato ostilità nei loro confronti e sarebbe quindi alto il rischio di incidenti, per questo motivo è stato deciso di sbarrare l'ingresso e impedire il contatto con gli zingari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino69

    10 Agosto 2010 - 17:05

    se parli alla luna puoi essere inteso e capito, se parli ai komunisti finto buonisti che sono in opposizione al governo, sono parole gettate nel vento. Di sicuro quanti piu' ne fanno venire, sicuramente dall'ex blocco comunista riceveranno un premio in denaro.

    Report

    Rispondi

  • claudioF

    10 Agosto 2010 - 16:04

    La risposta è semplice: COMUNISTI

    Report

    Rispondi

  • spalella

    10 Agosto 2010 - 12:12

    Qualcuno sà spiegarmi A CAUSA DI CHI dobbiamo sopportare in casa nostra una etnia che rifiuta il lavoro, rifiuta le più elementari condizioni igieniche, rifiuta le leggi e non si integra? Chi ce lo impone? se un immigrato non ha mezzi di sussistenza e non ha nemmeno lavoro, anche se è la parte (schifosa )della CE, può essere rimpatriato, NO?

    Report

    Rispondi

blog