Cerca

I presunti stupratori della turista americana a colloquio in caserma

Confermato il fermo per il 17enne della Napoli "bene" accusato di aver violentato una turista francese

I presunti stupratori della turista americana a colloquio in caserma
Si presentano spontaneamente in caserma dai Carabinieri i due giovani accusati dalla turista americana di 21 anni di averla stuprata, tra sabato e domenica scorsi, a Roma in un bagno di un locale notturno sul Tevere. I due ragazzi, entrambi romani, si sono presentati accompagnati dai loro avvocati. I due erano già stati identificati dai militari che indagano sull'accaduto e che ora stanno ascoltando la loro versione dei fatti.

Lo stupro a Capri -  Il gip del Tribunale dei minori di Napoli, Piero Avallone, ha convalidato il fermo per il 17enne accusato di aver stuprato una turista francese sua coetanea nella notte tra il 6 e il 7 agosto a Capri. La decisione è giunta dopo un’udienza durata circa un paio di ore alla quale hanno preso parte i due legali del minorenne che, secondo quanto si è appreso nei giorni scorsi, appartiene a una famiglia della cosiddetta "Napoli bene". Il giovane, che era stato condotto nel centro di prima accoglienza di Napoli, nella struttura dei Colli Aminei, sarà accompagnato in un carcere minorile della Campania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    13 Agosto 2010 - 17:05

    Seppure sia successo a Roma (anche questo a petergreci è sfuggito, ovviamente) lungo l'inquinato Tevere lui si scaglia contro le Ronde che chissà quali danni procurano. Vero petergreci? A lui non va giù che dei volontari prestino il loro tempo gratuitamente per avere più sicurezza sulle strade e nei quartieri. Forse lui non ha figlie o se le ha non se ne cura, insomma non vuole che si contaminino con le Ronde. Potrebbero prendere chissà quai malattie vedendo una camicia verde.. tutto da ridere!

    Report

    Rispondi

  • lettorexxx

    11 Agosto 2010 - 11:11

    ha scritto "quando uno stupro è commesso da italiani". Ma ha letto bene come è andata la vicenda? E' sicuro di quello che dice? Al momento nessuno dei due ragazzi è indagato per stupro e il racconto della ragazza ha destato più di una perplessità (le testimonianze dei presenti non parlano di atteggiamenti violenti dei ragazzi; era in compagnie di amiche che non si sono accorte di nulla; era nei bagni del locale e nessuno ha sentito che che chiedesse aiuto; tra un rapporto e l'altro è tornata a ballare; i medici non hanno riscontrato segni di violenza).... a me qualche dubbio rimane

    Report

    Rispondi

  • petergreci

    10 Agosto 2010 - 17:05

    Quando Veltroni era sindaco di Roma l'armata mediatica di Berlusconi strombazzava ai quattro venti gli stupri commessi dagli stranieri, quando uno stupro è commesso da un'italiano, l'armata con i suoi generaloni Feltri, Minzolini si occupano di un appartamento monegasco di proprietà privata, affittato ad un privato e giù con firme e petizioni, ma dell'ordine pubblico non interessa più a nessuno?? o le RONDE hanno risolto tutto??

    Report

    Rispondi

blog