Cerca

Alemanno progetta la "tassa sui cortei"

Intervento del sindaco a Cortina: "Chi manifesta deve pagare i servizi"

Alemanno progetta la "tassa sui cortei"
"Metteremo una sorta di tassa sui cortei: devono pagare qualche cosa, non possiamo pagare solo noi". Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, preannuncia a Cortina InConTra che il Comune della capitale sta pensando d'imporre una gabella sulle manifestazioni che occupano il centro cittadino. "Stiamo studiando una delibera apposita per introdurre un contributo ai servizi nel caso delle grandi manifestazioni nazionali" perché "io penso sia giusto che nella definizione delle grandi manifestazioni nazionali che si svolgono a Roma – spiega il sindaco - ci sia anche il pagamento dei servizi. Quando c`è una manifestazione c`è per esempio l`Ama che deve ripulire le strade e altri servizi che devono essere resi e credo che nei limiti accettabili e compatibili con il diritto di manifestare sia giusto che da chi organizza le manifestazioni vengano pagati i servizi resi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bussirino

    08 Febbraio 2011 - 14:02

    Non una iccola tassa ma una enorme tassa per scoraggiare le Associazioni o i centri delinquenziali di fare cagnara gratuita. Almeno pagano i dani!

    Report

    Rispondi

  • amarte40

    01 Dicembre 2010 - 15:03

    Magari!!!!! Non c'è una sola persona che deve girare per Roma per lavoro, studio o turismo, che non sia d'accordo. MA c'e un ma da parte tutti coloro che sono di sinistra e comunque contro il Governo e Berlusconi in testa. A loro pur di fare casino imputabile a Berlusconi, va bene qualsiasi cosa Anche rompere le vetrine, assaltare le banche, sfondare i portoni del Senato mandando all'ospedale inermi carabinieri. Figuriamoci se permetteranno di far fare qualsiasi cosa o iniziativa in tal senso , ad un sindaco di destra o comunque schierato con Berlusconi. Mai! Basta ricordare: le parole a favore dei facinorosi dette decine di volte su Istruzioni per l'uso dalla conduttrice Anna Pettinelli il 25 nov. u.s. "Aprite aprite", come se il Senato dovesse essere aperto a tutti coloro che hanno voglia di rompere, di sfasciare, di buttare bombe carta come hanno fatto ieri a via del Corso. Ricordiamo Togliatti con i soldati italiani in russia; tanto peggio tanto meglio;

    Report

    Rispondi

  • degrel0

    18 Agosto 2010 - 21:09

    ...anche perchè,mancando da Roma da circa cinque anni,l'ho trovata decisamente migliorata soprattutto come pulizia,come dettomi anche da cittadini ex-veltroniani!la proposta di Alemanno dovrebbe diventare legge dello Stato e quindi attuativa in tutte le città.

    Report

    Rispondi

  • lone-wolf

    17 Agosto 2010 - 11:11

    Ma perche' perde tempo ed energie a polemizzare con gli imbecilli, che pontificano sui giornali di destra? Noi non andiamo a perdere tempo su Repubblichella 2000 e simili, loro hanno tempo da perdere, sono talmente allo sbando che vengono qui a rompere, non hanno altro. Forse, lanciato il loro insulto, si sentono appagati, poveretti, sono dei sega.ioli che hanno bisogno della prugnetta quotidiana. E se lei polemizza, da' loro ancora soddisfazione. (Spero che il suo nick non abbia nulla a che fare con quel Pasquino, santone del nulla che parla sempre di tutto, senza dire niente e guadagnando milioni...)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog