Cerca

Tentato furto nella villa del Cav

Nell'abitazione di Portofino, un pregiudicato scavalca la recinzione. Fermato, dice di non sapere chi era il proprietario: "Ho bisogno di soldi"

Tentato furto nella villa del Cav
Un pregiudicato milanese di 39 anni, Riccardo Mauri, è stato fermato nella notte di mercoledì scorso dai carabinieri della Compagnia di Santa Margherita Ligure chiamati dalla governante di villa Bonomi Bolchini di Portofino, proprietà della famiglia Berlusconi che lo aveva visto aggirarsi all’interno del giardino dopo aver scavalcato il muro di cinta. I carabinieri spiegano ad Apcom che l’uomo è riuscito ad entrare anche in "una dependance all’interno della proprietà ma lontano dalla villa in uso ad una terza persona completamente estranea alla famiglia Berlusconi e al suo entourage". Secondo il quotidiano genovese "Secolo XIX" al momento del tentato furto, nella villa c'erano Piersilvio Berlusconi e la fidanzata Silvia Toffanin che non si sarebbero accorti di nulla.

Bloccato dagli uomini della sicurezza intervenuti su richiesta della governante, Mauri "è rimasto immobile e non ha opposto resistenza" fino a quando è stato preso in consegna dai militari. Secondo i carabinieri intervenuti l’uomo avrebbe detto di non sapere che la villa fosse di proprietà della famiglia Berlusconi e di esservi entrato per cercare di prendere qualcosa perché‚ aveva bisogno di denaro. Il ladro dopo essere stato arrestato è stato trasferito nel carcere di Chiavari. La convalida dell’arresto è stata eseguita dal giudice Pasquale Grasso, di turno per le direttissime, che ha inoltre confermato la misura cautelare del carcere e domani è in programma il processo con rito direttissimo presso il tribunale di Chiavari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • renatarossi

    22 Agosto 2010 - 20:08

    Ho letto solo gli ultimi commenti.Quanto rosicate, gente ! L'invidia è uno dei peggiori difetti e non si è mai soddisfatti di nulla nè basta mai quel che si ha...

    Report

    Rispondi

  • pasquino69

    19 Agosto 2010 - 16:04

    Poverello, che pena fai. Sei veramente un omuncolo senza senso di esistere. pensi tanto alle tette, comperati un filmino porno, e smetti di scrivere cagate. E tu saresti l'uomo libero da interferenze ma non da idiotologie , sei pieno di quest'ultime. Ricordati, sei komunista,becero e fascista.Vai a leggere le cagate che scrivono su unita' e il fatto e ne scrivono molte, magari ti ecciti solo pensando alla concita (un nome un programma)

    Report

    Rispondi

  • Lamb

    19 Agosto 2010 - 16:04

    La vigilanza privata pagata dal premier è riuscita a cogliere in flagrante questo ladruncolo. Un cittadino che non può permettersi questi costi chiama la polizia, che se può, arriva. Ecco la vera notizia.

    Report

    Rispondi

  • fgem

    19 Agosto 2010 - 15:03

    ma niente niente il ladro è stato mandato da Fini? secondo me domani Belpietro ne fa un bell'editoriale dei suoi!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog