Cerca

Cuneo, 4 arresti per traffico illegale di pappagalli

La Forestale e la Polizia di Stato hanno sventato un gruppo criminale e salvato 60 volatili protetti

Cuneo, 4 arresti per traffico illegale di pappagalli
Il Corpo forestale e della Polizia di Stato ha arrestato a Cuneo quattro persone per furto di pappagalli ed estorsione. Sequestrati circa 60 volatili per un valore commerciale di più di 50 mila euro. Tra gli animali, c’erano esemplari di Ara ararauna, Amazzone, Cenerino, Conuro della Patagonia e Conuro del Sole, tutte specie protette dalla Convenzione di Washington, che sono state consegnate a un Centro di Recupero di Bernezzo (Cn).

Le indagini erano state disposte ad aprile dalla questura di Vercelli in seguito a un furto di pappagalli nella città piemontese. Il personale del Nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale di Cuneo, hanno subito sequestrato gli animali,trasportati da Vercelli a Cuneo, e denunciato l’allevatore della zona per ricettazione. Le ricerche della Forestale hanno poi rivelato che, dietro al furto, c’era un giro di estorsione che coinvolgeva quattro uomini di Torre del Greco (Na). Il gruppo malavitoso aveva precedenti penali ed erano legati alla criminalità organizzata. Probabilmente, si trovavano in Piemonte per riscuotere il denaro del traffico illecito dei volatili, minacciando il ricettatore e i suoi familiari.

Proseguono intanto le indagini per chiarire i movimenti del commercio di queste specie protette.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • degrel0

    03 Settembre 2010 - 15:03

    ...voti che prenderà fini!

    Report

    Rispondi

blog