Cerca

Sarah Scazzi, chattava con un trentenne. Continuano le ricerche

Ai carabinieri l'uomo ha raccontato di averla conosciuta su Facebook e di aver parlato con lei in chat: "Diceva che voleva scomparire"

Sarah Scazzi, chattava con un trentenne. Continuano le ricerche
Continua il giallo sulla scomparsa di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana di cui non si hanno più notizie dal 26 agosto. Mentre continuano le incessanti ricerche e spuntano calendari con i giorni depennati come per un conto alla rovescia, temi che sottolineano i disagi di una ragazzina in lite con la mamma e pagine di diari con la scritta “Ti amo”, ecco che spunta, tra i tanti, un nuovo testimone.

Lui Antonio, di 30 anni e pasticcere, è andato dai Carabinieri per raccontare la sua storia: dice di aver conosciuto Sarah tramite Facebook e di averle parlato spesso in chat. A volte anche con la webcam.

«Diceva di avere 20 anni, e che voleva scomparire - ha detto all’edizione
di Bari della Repubblica  - abbiamo chattato qualche volta, per una settimana, mi ripeteva sempre la stessa cosa. Mi ha dato quasi l'impressione che cercasse una sponda, mi ha colpito molto, una volta ne ho parlato anche con una mia amica – prosegue - Mi ha detto che voleva tagliarsi i capelli e cambiare il colore, per dare meno nell'occhio sono sicuro che fosse lei, perché l'ho vista, le chiesi di usare la webcam perché volevo accertarmi che fosse una donna. Era Sarah, sono sicuro, era in una stanzetta con l'umido sul muro alle spalle. Qualche volta però ho avuto l'impressione di chattare con due persone diverse che usavano lo stesso nome». La ragazzina usava diversi account Facebook per cui accedeva alla chat con diversi indirizzi email, particolare che sta dando non poche difficoltà agli uomini della polizia postale che stanno indagando sulla sua scomparsa.

Il pm del tribunale di Taranto Mariano Buccoliero, titolare delle indagini sulla scomparsa di Sarah, dice: «Purtroppo non ci sono ancora novità sostanziali. Proseguono le ricerche e la speranza è che questa storia possa concludersi a lieto fine. Non tralasciamo alcuna pista - aggiunge il magistrato - e comprendiamo l'ansia dei familiari della ragazzina. In queste ore stanno spuntando diverse testimonianze, tutte da verificare. Non possiamo attribuire un particolare significato al fatto che Sara abbia detto ad alcuni amici che aveva desiderio di cambiare vita. Al momento c'è un fascicolo per sequestro di persona a carico di ignoti».

La procura di Taranto e i carabinieri non sono convinti dell’ipotesi che la ragazza sia stata rapita a scopo estorsivo: «Si è parlato – spiega ancora il pm - di una eredità di 100mila euro di cui la mamma della ragazza dovrebbe beneficiare, ma non abbiamo alcun elemento concreto per avvalorare l'ipotesi del ricatto».

Intanto una cinquantina di uomini, tra carabinieri, guardie forestali e volontari, stanno perlustrando le campagne, le masserie, i casolari e i pozzi all’interno di un’area caratterizzata da una fitta vegetazione tra Avetrana e i comuni limitrofi. I carabinieri oggi ascolteranno anche altri amici della ragazzina. Intanto gli investigatori continueranno anche a vagliare l'attendibilità degli avvistamenti che vengono segnalati ogni giorno da varie parti d'Italia.

Per domani sera l'amministrazione comunale ha organizzato una fiaccolata silenziosa che, partendo dal centro della cittadina, ripercorrerà la strada fatta da Sarah prima di scomparire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eugi

    12 Settembre 2010 - 23:11

    ca* in facebook non si puo chattare con la webcam

    Report

    Rispondi

  • ivantor69

    08 Settembre 2010 - 17:05

    caro a NuovaPolitica postato 08/09/2010 alle 14.16 dice che "........ che con Facebook non si può usare la web cam, quindi è stato usato un altro dei programmi............" A me risulta che i conti tornano! E' possibile usare facebook con un applicativo webcam del facebook senza installare al computer.. si chiama TOKBOX e ci sono anche altri. vedi il sito esempio http://cdn.mashable.com/wp-content/uploads/2008/07/tokbox-fb2.png

    Report

    Rispondi

  • sentinella f

    08 Settembre 2010 - 17:05

    Se come è facile credere che sei andata via per motivi per te importanti,non certo ti si può giudicare, ma condividere oppure no. 80 anni fa mia nonna all'età tua metteva su famiglia, oggi altri tempi, ma la voglia di libertà e vedere il meglio del mondo è un'idea che da ragazzi è passati in tutte le epoche. Comunque molti, come per tanti altri casi, ti cercano, e se l'allontanamento è di tua volontà e l'aiuto che hai trovato è valido, non esasperare la situazione per i tuoi genitori, buoni o no che siano e per le forze dell'ordine impegnati su molte situazioni.

    Report

    Rispondi

  • sentinella f

    08 Settembre 2010 - 17:05

    Se come è facile credere che sei andata via per motivi per te importanti,non certo ti si può giudicare, ma condividere oppure no. 80 anni fa mia nonna all'età tua metteva su famiglia, oggi altri tempi, ma la voglia di libertà e vedere il meglio del mondo è un'idea che da ragazzi è passati in tutte le epoche. Comunque molti, come per tanti altri casi, ti cercano, e se l'allontanamento è di tua volontà e l'aiuto che hai trovato è valido, non esasperare la situazione per i tuoi genitori, buoni o no che siano e per le forze dell'ordine impegnati su molte situazioni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog