Cerca

Bimbi spaventati da donna in burqa. Scoppia la polemica

I piccoli alunni di una scuola materna di Sonnino temono la "maestra nera". E le mamme protestano

Bimbi spaventati da donna in burqa. Scoppia la polemica
Mentre in tutta Italia si discute se sia giusto o meno vietare il velo integrale alle donne islamiche, nel piccolo paese di Sonnino, in provincia di Latina, scoppia un vero e proprio caso per una mamma in burqa. La donna, di nazionalità marocchina, ha spaventato i bambini della scuola materna frequantata dal figlio. Alcuni hanno riferito alle loro mamme di non voler andare in classe perché intimoriti dalla "maestra nera". L'abito di colore scuro indossato dalla donna è la versione più ortodossa del velo, il modello che lascia passare la luce solo dalla retina sugli occhi.

Le mamme italiane
, preoccupate per i loro piccoli, sono intenzionate a promuovere una raccolta firme per trovare una soluzione condivisa, "naturalmente rispettosa di tutti": "Niente contro di lei  fuori dalla scuola è liberissima di indossare ciò che vuole ma chiediamo che dentro la scuola si faccia riconoscere".

La difesa del marito - "Questo è un abito della nostra tradizione, non avete nulla da temere". Così Moustafa Addi, marito della donna ha spiegato ai giornalisti il motivo per cui sua moglie indossa il burqa per accompagnare la figlia a scuola. "E' solo un abito che indossano le donne del mio paese" ha aggiunto e "dunque non bisogna spaventarsi". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rendagio

    11 Maggio 2013 - 16:04

    provate ad andare in arabia con un crocifisso al collo...od in altri paesi islamici con un opuscoletto cattolico, minimo il sequestro.... Oriana Fallaci vedva molto lontano, eppure era di sinsitra..che strano????

    Report

    Rispondi

  • diavolino

    11 Maggio 2013 - 14:02

    chiunque in italia è tenuto a rispettare le leggi vigenti. se dicono di non mascherarsi in pubblico, ad esclusione del periodo di carnevale, non ci si maschera (inteso come rendersi non riconoscibili) se si prova ad entrare in una moschea in marocco, allora si che ritroviamo coloro che vi impongono le leggi (religiose) del paese ospitante. sempre gli stessi che pretendono libertà a casa nostra (la loro libertà).

    Report

    Rispondi

  • marcilaki

    13 Aprile 2011 - 07:07

    in Marocco burqa non è vestito tradizionale!!!!!si vede qualche niqab e solo nelle comunità molto chiuse oppure in campagna in Marocco donne studiano,lavorano,si vestono occidentale... purtroppo sono alcuni immigrati marocchini che si sposano con ragazze molto più giovani con promessa di vita migliore in europa...ma dopo che le mogli arrivano qui diventano le schiave di proprio marito a tutti effetti

    Report

    Rispondi

  • marcilaki

    12 Aprile 2011 - 21:09

    burqa non fa parte di tradizione marocchina,ogni tanto si vede niqab a maggioranza lo usano in campagna oppure in comunità molto chiuse. purtroppo si sposano con promessa di vita migliore in europa e poi arrivate qui e diventano schiave di marito a tutti effetti anche a Marocco donne studiano ci sono tante laureate ; molte donne si vestono a modo occidentale ,lavorano... è difficile che una giovane donna di Marocco si copre integralmente di sua scelta

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog