Cerca

Sarah Scazzi, si inizia a temere il peggio

Cresce l'angoscia tra i famigliari ma anche tra tutti coloro che le volevano bene. Ieri si sono svolti anche i funerali del nonno

Sarah Scazzi, si inizia a temere il peggio
Allontanamento volontario o rapimento? Cosa c’è dietro la sparizione di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana di cui non si hanno più notizie dal 26 agosto? Nonostante le ricerche continuino a tappeto, ancora non si ha nessuna notizia delle ragazzina e, per questo, si inizia a temere il peggio. Cresce l’angoscia tra i famigliari ma anche tra tutti coloro che le volevano bene.

La ricostruzione della vicenda - Uscita di casa, in vico II Verdi, era attesa a casa della cugina per andare a passare un pomeriggio al mare. Ma la 15enne non è mai arrivata all’abitazione della parente. Il suo era un percorso che richiede poco più di 10 minuti. Le sue tracce si perdono in via Deledda.

I funerali del nonno – Intanto ieri si sono svolti i funerali del nonno Cosimino Spagnolo. L’uomo era da tempo malato e proprio negli ultimi giorni era peggiorato. Durante la funzione religiosa, il prete ha letto un appello per i rapitori: «Faccio un appello ai rapitori di Sarah: liberatela. Sarete giudicati da Dio per quello che avete fatto». Anche per questo si pensa che la ragazzina non possa essersi allontanata volontariamente.

Le indagini – Sul fronte investigativo le autorità stanno vagliando ogni possibilità. Dal punto tecnologico, rimangono dubbi sui quattro profili di Facebook, alcuni dei quali non erano gestiti direttamente da Sarah. La polizia postale si è anche concentrata su un gruppo del social network che porta il nome della città tedesca, Regen, e che è gestito da una coetanea di Sarah: i post di questo gruppo, anche se non viene mai nominata  la ragazza, sembrano tutti riferiti alla sua scomparsa.
Dubbi anche per le tre schede sim in possesso della ragazza. Dal momento della scomparsa, dopo una iniziale chiamata della cugina, il telefono è muto. Gli investigatori stanno anche seguendo la traccia di un pasticcere di 30 anni che ha affermato di aver chattato con la ragazzina: stando alle sue dichiarazioni l’uomo avrebbe saputo di un suo progetto di andare via. Gli inquirenti stanno cercando eventuali filmati di telecamere di videosorveglianza per avere altri elementi da valutare. L’associazione “Penelope” a sostegno delle famiglie delle persone scomparse, ha annunciato di aver chiesto al Ministero della Difesa, Ignazio La Russa, l'utilizzo delle rilevazioni dei satelliti militari per accertare il momento della scomparsa di Sarah. Sono moltissime le persone impegnate nella ricerca della 15enne. Coinvolti anche gruppi a cavallo, subacquei e unità cinofile.

L'intervento della madre di Sarah - La madre della 15enne, Concetta Serrano Spagnolo, ha chiesto alle autorità di indagare anche su chi era a casa con lei quel fatidico giorno di agosto. Qualcuno potrebbe aver seguito le mosse di Sarah a chi poi l’ha presa. Al sostituto procuratore la mamma ha detto: “Indagate sulle persone che sapevano che Sarah quel pomeriggio sarebbe andata al mare. Oltre a me e a mio marito Giacomo, lo sapevano sua cugina Sabrina, la sua amica Mariangela e la badante”. Dunque nel mirino sono finite anche Maria, la badante del nonno, e Giacomo, il papà della ragazza. anche se i famigliari, durante la trasmissione “La Vita in Diretta”, i famigliari lo hanno difeso.  La madre ha anche inviato una lettera al Presidente, Giorgio Napolitano, in cui si invitata a una mobilitazione maggiore nelle ricerche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Maximozzo

    02 Ottobre 2010 - 14:02

    Premesso che io non voglio accusare nessuno ma faccio solo un ragionamento personale basato su mie sensazioni... Io dal primo giorno ho sospettat della cugina... Insomma, era l'unica a sapere gli orari e il tragitto che Sara avrebbe compiuto quel giorno uscendo e andandola a trovare. Poi non mi convinceva questa Sabrina: calma, vogliosa di mettersi in mostra come "la sorella maggiore, più che la cugina" di Sara.... Non so, qualcosa non mi ha convinto. Poi così grande eppure si protava la piccola cuginetta con sé facendole frequentare amici più grandi. E lì mi è venuto un dubbio: ma non è che qualche ragazzo, qualche amico di Sabrina si è innamorato di Sara, ricambiato, ma la cosa non è andata giù a Sabrina che magari era cotta di questo eventuale amico? E da lì una serie di situazioni, di gelosie che poi l'hanno spinta a fare eventualmente del male alla piccola Sara? Oggi quello che per me è il finto ritrovamento del telefonino da parte del padre di Sabrina, la conferma di una lite per un amico la sera prima fra le due cugine o comunque che ha riguardato le due ragazze, la stessa Sabrina che prima pare star maale e non vuol parlare con la stampa ma subito dopo appare in tv per dire ridendo che Sara l'amava come una sorella, quasi una difesa estrema sembrano convincermi sempre più della mia teoria. Sono solo supposizioni, non accuso nessuno, ma, lo ripeto, io dal primo giorno avrei indagatto su Sabrina, anche s espero di essere smentito e che Sara torni a casa sua presto, che sia solo andata via per qualche motivo ma sia sana come un pesce :)

    Report

    Rispondi

  • Brinetta

    29 Settembre 2010 - 20:08

    La notizia del ritrovamento del cellulare di Sara è di poche ore fa ... E francamente aggiunge mistero al mistero. E' inquietante pensare che quel telefonino sia stato buttato via da qualcuno che passava con l'automobile su quella strada. E' inquietante perchè mi pare impossibile pensare che l'abbia potuto gettare proprio Sara ... Speriamo che il buio si dipani e che presto si venga a sapere qualcosa. Penso con amarezza ad una delle tante frasi dette da Sara e riportate dalla televisione...."Voglio diventare famosa ..." E provo tanta tenerezza per lei!

    Report

    Rispondi

  • Brinetta

    25 Settembre 2010 - 14:02

    Credo che Sara possa aver confidato a qualcuno sulla chat, il suo desiderio di allontanarsi dalla propria città e che qualcuno l'abbia assecondata e si sia reso disponibile ad aiutarla nella fuga. Il fatto che Sara non abbia portato con sè indumenti o cose personali può essere stato fatto ad arte, su suggerimento di questo ipotetico interlocutore della chat, proprio per non destare alcun sospetto sulla sua sparizione. Il resto è un mistero. Penso a questa possibilità, perchè l'ipotesi di un rapimento, in pieno giorno, anche se in una strada deserta, è comunque azzardato ... Come si fa a prendere una persona adulta e caricarla su un'automobile, con la paura che qualcuno ti possa vedere, magari da una finestra ? O che passi qualcuno all'improvviso e veda cosa sta accadendo? Mi sembra difficile, però certo tutto può essere. Sono vicina alla mamma e immagino la sua angoscia ... Speriamo di avere notizie confortanti e che Sara possa tornare presto a casa ..

    Report

    Rispondi

  • serenity

    24 Settembre 2010 - 07:07

    con questo voglio dire che tutta questa tecnologia ci porta a fare amicizie starne ,ci porta a sapere tutto di tutti e ad essere controllati io posso dire ho pèaura x mia figlia UN DOMANI E grazie a cio so cosa devo dare i valori che di devo insegnare e cosa gli devo vietare io spero che sara torni a casa x che secondo me il nociolo del problema sta in quelle chatt che tutti definiscono tecnologia non e cosi questa e stata la rovina della nostra gioventu io spero che sara stia bene e che torni a casa lo spero dal profondo del mio cuore x che quando accadono queste cose mi passa la voglia di fare un figlio no x i bambini che sono un miracolo di dio e gli adoro ma x i mondo in cui viviamo che fa paura

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog