Cerca

Sonnino, la mamma araba toglierà il burqa all'asilo

Accordo raggiunto tra il sindaco, la preside della scuola e il marito della "maestra nera": la donna scoprirà il volto per non spaventare i bambini

Sonnino, la mamma araba toglierà il burqa all'asilo

Le mamme di Sonnino alla fine hanno avuto al meglio. Dopo lo spavento preso dai bambini che si sono improvvisamente imbattuti nella "maestra nera" (una mamma in burqa) nel loro primo giorno di asilo e la polemica successiva, è stato raggiunto un accordo. La maghrebina che ha fatto discutere gli italiani per il suo velo integrale scoprirà parte del viso quando andrà ad accompagnare il figlio all'asilo.

La decisione arriva dopo l'incontro tra il sindaco Gino Cesare Gasbarrone, la preside Assunta Natalini ed il marito della donna, l'Imam Mustafa Addì.
"Noi rispettiamo le leggi italiane ed il Corano ci consente di far girare le nostre donne anche con il volto scoperto, da oggi in poi mia moglie si recherà a scuola in questo modo per non spaventare i bambini", ha dichiarato l'uomo.

Mentre era in corso la riunione, alcune donne di Sonnino sono scese in piazza e hanno indossato il burqa in segno di solidarietà con la mamma araba. Prossimamente nelle scuole del paese saranno promossi progetti di integrazione culturale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • babylon 5

    21 Settembre 2010 - 19:07

    alcune donne sono scese in piazza con il burqa. Dovete scrivere alcune KOMUNISTE SCENDONO IN PIAZZA CON IL BURQA.

    Report

    Rispondi

  • GLICINE

    20 Settembre 2010 - 23:11

    Occorre una legge. No al burqa e affini in Italia. Poi occorre farla rispettare.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    20 Settembre 2010 - 18:06

    Nella foto si vede una candidata a Miss Italia: cioè l'incontro tra medioevo islamico e concorso di 'belessa'. A proposito di mussulmani, perché mai nessuno di loro ti guarda mai negli occhi?

    Report

    Rispondi

  • giuliab09

    20 Settembre 2010 - 17:05

    questi coniugi non se ne tornano al loro paese? Se non vogliono adeguarsi alle nostre leggi ed al nostro modo di vivere, creano disagio a noi e creano problemi a se stessi...

    Report

    Rispondi

blog