Cerca

Perizia su Taricone: è morto per un errore umano

Nessuna anomalia nelle attrezzature e nel paracadute utilizzati al momento dell'ultimo lancio

Perizia su Taricone: è morto per un errore umano
Pietro Taricone, attore e protagonista della prima edizione del Grande Fratello, è morto per un errore umano. E' quanto emerge dalla perizia tecnica sulle attrezzature e il paracadute utilizzati dal 35enne nell'ultimo fatale lancio all'Aviosuperficie di Terni, lo scorso 29 giugno.

Secondo i risultati depositati oggi alla procura ternana non ci sarebbe stata alcuna anomalia, ma la morte dell'attore sarebbe da ricondurre a un errore umano. Taricone avrebbe compiuto una manovra sbagliata al momento della discesa, una manovra che lo avrebbe costretto a frenare troppo tardi.

Il sostituto procuratore della città umbra, Elisabetta Massini, che ha aperto un fascicolo sulla vicenda denominato "atti relativi", ha affidato l'incarico a un paracadutista esperto per valutare il corretto funzionamento delle strumentazioni. Sulla base di tali accertamenti la magistratura si appresta ad archiviare il caso.

Qualche giorno fa, a tre mesi dal tragico incidente, l'attrice polacca Kasia Smutniak ha rotto il silenzio e, in un'intervista a Vanity Fair, ha ripercorso la sua storia d'amore con Pietro Taricone, fino agli ultimi momenti di vita felice vissuti insieme al compagno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emilioq

    02 Ottobre 2010 - 09:09

    E' un dispiacere enorme e inguaribile specialente per la famiglia ma, amaramente, dobbiamo dire che "chi va al mulino s'infarina". Peccato perchè era una bella persona.

    Report

    Rispondi

  • liliana2

    02 Ottobre 2010 - 00:12

    Allora viene da pensare solo una cosa che quando viene la propria ora qualsiasi intervento oppure i se i e ma non valgono a nulla ed allora subentra la rassegnazione,ciao pietro.

    Report

    Rispondi

  • Al pancino

    01 Ottobre 2010 - 19:07

    che sfiga....

    Report

    Rispondi

blog