Cerca

Europa, allarme terrorismo

Usa e Giappone avvertono. Maroni e Frattini: "non ci sono obbiettivi specifici ma ci vogliono controlli"

Europa, allarme terrorismo
"Non ci sono segnali precisi di rischi individuabili, ma l'allarme terrorismo in Italia resta elevato". Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, intervistato a Mattino 5 ha rassicurato gli italiani dopo gli avvertimenti diffusi ieri dal Dipartimento di Stato americano. "Proprio un anno fa c'é stato l'attentato alla caserma 'Santa Barbara' di Milano e da allora l'allarme è sempre elevato – ha sottolineato - i nostri servizi di sicurezza stanno seguendo con attenzione questo rischio, in contatto con l'intelligence dei Paesi europei e degli Stati Uniti". Il ministro degli esteri Frattini ha parlato di "allarme realistico" ma come ha detto Maroni, "non ci sono obbiettivi specifici e non ci sono allarmi per l'Italia". Il responsabile della Farnesina ha aggiunto che, l'allarme lanciato dagli Usa, "per noi si traduce nell'aver piu' comprensione per misure piu' rigorose di controllo che potrebbero essere messe in atto".

Nel messaggio di allerta ai turisti americani nei loro viaggi in Europa, Washigton non ha fatto riferimento a nessun Paese preciso. La rete televisiva Abc, citando fonti di intelligence, ha parlato di rischi in Gran Bretagna, Francia, Germania, Spagna, Belgio e Italia. Il sito della Fox News precisa che i punti di maggior 'interesse' sono la Torre Eiffel e la cattedrale di Notre Dame a Parigi. Mentre a Berlino, gli occhi sarebbero puntati sulla stazione centrale, la torre della tv in Alexanderplatz e un lussuoso hotel vicino alla porta di Brandeburgo. Secondo la Fox, la lista dei possibili bersagli è stata data da Ahmad Siddiqui, un terrorista tedesco di origine pakistana (secondo altre fonti afghana), detenuto nella base militare di Bagram, in Afghanistan.
Da Londra era già giunta la notizia di uno sventato attacco terroristico di una cellula pakistana di Al Qaeda che voleva colpire in contemporanea proprio Francia, Germania e Gran Bretagna. Un attentato coordinato come era successo a Mumbai nel 2008, quando morirono 166 persone. I media britannici e americani, sempre con riferimento alle notizie dei servizi segreti, avevano detto che nel complotto era direttamente implicato Osama Bin Laden. Se cossì fosse, la Fox ha sottolineato che sarebbe dall'11 settembre 2001 che il capo di Al Qaeda non partecipa così attivamente nella pianificazione di un attacco terroristico.
Negli tulimi 20 giorni, la Torre Eiffel di Parigi è stata evacuata due volte per falsi allarmi bomba. L'ultimo, la settimana scorsa. La prefettura ha annunciato oggi che la polizia criminale di Meudon ha fermato e interrogato una persona nell'ambito dell'indagini sul presunto ordigno a Saint - Lazare del 27 settembre.

Dopo il provvedimento americano, anche il ministero degli Esteri giapponese ha messo in allarme i propri connazionali in viaggio o residenti nel Vecchio Continente sulla possibilità di attentati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    02 Maggio 2011 - 09:09

    Katafi ha detto"Portero' la guerra in Italia"...Minacce non velate ma terribilmente reali.Quale tipo di guerra mi chiedo?Ultimamente qui a Mestre hanno trovato una prostituta POS. alla TBC.In quanti hanno avuto contatti?Quanti di loro ne hanno con altre persone,magari in una discoteca?Tempo fa è bastato un extracee affetto da meningite a Treviso.Fu quasi strage.A Torino tempo fa un altro rientro' in Italia affetto da FEB EM. Chi si occupo' del suo internamento e trasporto in apposita struttura fu il NUCLEO NBC dell'Esercito.Vi dice nulla?A me dice che siamo messi bene E NON VORREI MAI CHE SUCCEDESSE..Basta che solo uno si infetti magari di una malattia ad altissimo contagio modificata militarmente resa resistente ai farmaci(4°tipo geneticamente modificati)di proposito ed è finita.Basta PAGARE e si ha tutto.Di barconi ne arrivano TUTTI I GIORNI.E di terroristi inflitrati o comunque di infervorati anche.E prima o poi succederà.Quando...non è dato saperlo.Ma succedera'.Meditate.SALUTI.

    Report

    Rispondi

  • John Kreud

    04 Ottobre 2010 - 17:05

    "indispensabile applicare leggi speciali di fuoriuscita"??? Stai auspicando il ritorno del fascismo al 100%. In verità io credo che anche questo allarmismo sia solo frutto della strategia del terrore che da anni cerca di dividere e allontanare le diverse culture compresenti in Italia. E invece di applicare leggi speciali bisognerebbe sempre e solo lavorare sull'integrazione e, soprattutto, sull'interazione tra culture. Ma basta pensare a Ciarrapico per capire che in Italia ciò non avverrà mai. J. Kreud - nouvellepolitique.ilcannocchiale.it

    Report

    Rispondi

  • mab

    04 Ottobre 2010 - 12:12

    Si pensa che solamene una nazione e un continente di pazzi possa continuare a tenersi in casa orde di delinquenti. E' indispensabile applicare leggi speciali di fuoriuscita per questi esseri, senza ma e senza se.

    Report

    Rispondi

blog