Cerca

Disoccupato muore lanciandosi dal treno

L'uomo, che stava viaggiando sull'Espresso Bolzano-Lecce, si è buttato vicino a Ostuni. Aveva da poco perso il lavoro

Disoccupato muore lanciandosi dal treno
Si è lanciato dal finestrino del treno ed è morto. È successo questa mattina a un uomo di 38 anni che viaggiava sull’Espresso 925 Bolzano-Lecce, vicino alla stazione di Ostuni (Br). Motivo del tragico gesto potrebbe essere la disoccupazione, dato che la vittima aveva da poco perso il proprio posto di lavoro.
L’uomo, in fin di vita, era stato ricoverato nell’ospedale di Ostuni ma è morto a causa delle gravi ferite riportate nella caduta. La linea ferroviaria è rimasta bloccata per più di un’ora provocando ritardi a due treni a lunga percorrenza e a due regionali. Un treno è stato cancellato.

Una stazione sfortunata
– Sempre a Ostuni, il 19 settembre, un elettricista della provincia di Lecce, 47 anni, si era tolto la vita lanciandosi sulle rotaie ferroviarie al passaggio di un Intercity. Il suicidio era stato probabilmente provocato dal dolore per la separazione con la moglie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • omarfrankfurt

    06 Ottobre 2010 - 15:03

    Alemanno e Bossi ruttavano allegramente inseme a tavola, e Berlusconi si preoccupava del Lodo Alfano per cercare di salvarsi il culo.

    Report

    Rispondi

blog