Cerca

Scontro sfiorato tra La Russa e i militanti del Pd

Interviene la polizia a calmare le acque. Masini (Pd): "Il ministro aveva occhi spiritati". La replica: "Ma se sono rimasto a pranzo"

Scontro sfiorato tra La Russa e i militanti del Pd

Tensione in piazza Montecitorio a Roma tra il ministro della Difesa Ignazio La Russa e alcuni militanti del Pd romano. Per poco, e solo grazie all'intervento della polizia, si è evitato lo scontro. Secondo una prima ricostruzione, al termine del "pranzo di pace" tra Alemanno e Bossi, i sostenitori del centrosinistra avrebbero consegnato un volantino con la scritta "Benvenuti al Sud" - lo stesso volantino consegnato provocatoriamente al Senatùr leghista - dicendo "Lei può capirci, è del Sud". Il ministro infastidito avrebbe replicato: "No, non vi capisco proprio". A quel punto è scattata la contestazione: i militanti hanno urlato contro La Russa "vergogna, ti sei venduto Roma" e poi hanno intonato il coro "fascista, fascista". Stando alle dichiarazioni del consigliere comunale Paolo Masini, in testa al corteo, La Russa si sarebbe quindi diretto contro la folla "in maniera provocatoria, con gli occhi spiritati e aggressivi".

L'intervento della polizia ha evitato lo scontro fisico diretto. E mentre La Russa riusciva a smarcarsi dalla contestazione, sono intervenuti i militanti leghisti che, scaraventandosi contro gli attivisti del Pd, hanno gridato: "Comunisti!". Nuova confusione, sedata dalle forse dell’ordine, e scandita dallo slogan: "Tornatevene in Padania".

Replica La Russa - "Mi sono divertito molto a leggere le dichiarazioni di tal Masini che mi accusa di aver provocatoriamente guardato con occhi spiritati e provocatorì una ventina di scalmanati che urlavano slogan e insulti nei confronti di chi partecipava al gioioso pranzo all’aperto davanti a Montecitorio, che sanciva l’intesa Bossi-Alemanno. E' la prima volta che leggo che una folla (per quanto modesta) di scalmanati possa essere intimorita con lo sguardo di una sola persona. La verità è che c'erano dieci televisioni che hanno ripreso l’inqualificabile comportamento dei disturbatori e la mia assoluta correttezza: ho attraversato, senza deviare il percorso, col sorriso e l’ironia, il gruppetto che schiumava rabbia e insulti e mi sono poi gustato i rigatoni romani con la pajata e la polenta lombarda. In allegria, con buona pace di chi è rimasto con solo la bile nella pancia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    07 Ottobre 2010 - 11:11

    None!! elezioni 2008: PDL 37,4 +LEGA 8,3 +MPA 1,1 tot. 46,8%. Berlusconi ha preso il 37,4 e NON la maggioranza; e senza il 12,% di AN avrebbe avuto il 27%. Prima o poi riuscirai a capirlo anche tu.

    Report

    Rispondi

  • babylon 5

    07 Ottobre 2010 - 11:11

    Possibile che non si riesca dare una lezione con i fiocchi a questi komunisti di m@@@@ che a tutte le manifestazioni anche quelle piu' tranquille e socievoli, devono intervenire con la loro sporca ignoranza, di bestie da soma?? E' sempre così, non si riesce intervenire in maniera massiccia e come si suol dire "stagnargli il sangue dal naso?" Ecco dove sono nascosti e dove sono infiltrati i sinistri beceri, ex brigatisti, bombaroli, assassini, farabutti. Sono dentro al pd ex PCI ex Partito dell'odio. Sono solo loro che a tutte le manifestazioni si comportano come bestie e lo sono veramente. Maroni intervenga, cacci tutte le comuni dei centri sociali, ci sono solo farabutti, drogati, ladri, sfascia tutto. Basta non ne possiamo piu'.

    Report

    Rispondi

  • gluca vichi

    07 Ottobre 2010 - 10:10

    non ho parole, il ministro La Russa uomo istituzionale con la carica che presiede sè permesso di scontrarsi con dei manifestanti del pd, gesto del tutto inaccettabile

    Report

    Rispondi

  • RANMA

    07 Ottobre 2010 - 10:10

    Sono milanese purosangue, come certi cavalli,hahahha! Ho sposato un romano purosangue...e quando vado a Roma ci stò benissimo.Trovo i romani quelli veri simpatici capaci di rispondere sempre con ironia e intelligenza. Certo hanno difetti come noi come tutti, questa storia dell'SPQR è vecchia come il cucco e non ha mai offeso nessuno come del resto quando ci chiamano POLENTONI e BAUSCIA ci si ride sù! Ma dai! Un pò di autoironia non guasterebbe, ma c'è qualcuno che vuole strumentalizzare ogni cosa e volgerla al male..E comunque cosa dovrebbero dire le persone di piccola statura quando leggono vergognosi commenti sull'altezza vista da certi infami come un handicap? Non pensano che offendono tantissime persone non alte e non per questo da disprezzare così? Mi fanno veramente vomitare che menti piccole e meschine si attacchino a un difetto fisico per odio...e poi magari a casa fanno i buoni Samaritani..gli auguro di partorire figli al disotto della norma,poi vediamo cosa faranno.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog