Cerca

Appalti post terremoto, Ros: "Verdini ha mentito"

Il coordinatore del Pdl avrebbe avuto rapporti societari con Fusi anche dopo il 1996 e avrebbe raccomandato Fusi nelle gare per la ricostruzione in Abruzzo

Appalti post terremoto, Ros: "Verdini ha mentito"

Il coordinatore del Pdl Denis Verdini “ ha mentito” quando ha sostenuto di fronte ai pubblici ministeri di Firenze che i rapporti societari con l'imprenditore Riccardo Fusi erano terminati nel 1995-1996. È quanto emerge dall'informativa del Ros consegnata ai pm dell’Aquila che indagano sugli appalti per la ricostruzione dopo il terremoto del 2009. I magistrati della Direzione distrettuale antimafia Olga Capasso e Alfredo Rossini hanno fissato per il 18 ottobre gli interrogatori di Verdini e del presidente dimissionario della Btp Fusi. I due avrebbero collaborato anche dopo la data indicata dal deputato del Pdl, fino al giugno 2007.

Entrambi sono indagati di abuso d'ufficio in concorso con Ettore Barattelli, il presidente del Consorzio Federico II. Verdini, in particolare, è sospettato di aver “abusato della sua funzione di membro della Camera dei deputati” per ottenere appalti.

Paolo Bonaiuti, portavoce del governo e sottosegretario alla presidenza del Consiglio, invita alla prudenza: "Sulla vicenda Verdini dico che si deve aspettare prima di giudicare le inchieste in corso perché altrimenti si rischia di gettare la croce su persone innocenti. Come è già successo in passato: ricordo il caso di Vittorio Emanuele di Savoia che, imputato, alla fine è stato prosciolto addirittura perchè il fatto non sussisteva".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog