Cerca

Leghista affitta il garage per una moschea

Il cittadino di Vicenza: "Non è detto che chi segue una linea politica sposi interamente le tesi del partito. Non sono razzista"

Leghista affitta il garage per una moschea
"Sono leghista ma non razzista". Così Mirco Quaggiotto di Alte di Montecchio, in provincia di Vicenza, motiva la scelta di affittare il suo garage agli immigrati musulmani per farne una moschea, rompendo l'affrettata  equazione Lega-razzismo.

Si dichiara un ammiratore di Bossi e il fratello è un politico locale del Carroccio, ma ciò non gli ha impedito di affittare un locale a decine di musulmani, soprattutto bengalesi. "Non è detto che chi segue una linea politica sposi interamente le tesi del partito - spiega Quaggiotto sul Giornale di Vicenza - Non sono razzista. Ho affittato il locale a questa società di stranieri che paga regolarmente l'affitto e in contanti. Eticamente sono molto corretti".

Lo spazio è nato come centro di cultura islamica per portare soprattutto i bambini a giocare e ad imparare l'italiano. Nel tempo però è diventato anche un luogo di preghiera e di festeggiamenti in occasione dell'ultimo Ramadan. Ogni venerdì gli immigrati vanno  lì a pregare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ubik

    13 Ottobre 2010 - 17:05

    questo è andato a scuola da mio zio, lui affitta capannoni, miniappartamenti agli extracomunitari, si affitta pure il culo... :)

    Report

    Rispondi

  • ercole.bravi

    13 Ottobre 2010 - 16:04

    rispetto il tuo post, ma non credo sia cosi semplice il discorso. La lega è per la difesa delle tradizione e tutto ciò che è legato alle tradizioni o religioni altrui passa in secondo piano, ovunque esse si manifestino, marciapiedi, garage autorimesse ecc.ecc. Che poi questi personaggi paghino e siano in regola, conta realemnte poco, perchè ci sono dei precedenti legati a comportamenti realmente diversi da quelli da te elencati. Quanto alla pulizia di centri sociali, per molti mi trovi pienamente d'accordo. Ci sono centri sociali che hanno acquisito valenza di attività commerciale in piena regola, ma alla fine è un paradiso fiscale a tutti gli effetti.

    Report

    Rispondi

  • Marcoenrico

    13 Ottobre 2010 - 16:04

    Personalmente non lo affitterei ma non mi pare che sia questo grande scandalo. La Lega non vuole (giustamente) che costoro trasformino i marciapiedi in zone di preghiera, che non possano costruire minareti, che non propagandino teorie pseudo-religiose integraliste etc. Se poi alcuni organizzano, pagando l'affitto, un "circolo cultrale" in un'autorimessa.... I problemi potranno essere dei vicini. In ogni caso in Italia tolleriamo nostro malgrado ben altre organizzazioni (centri sociali) che si ritrovano in locali senza pagare alcunché, distruggendo i timpani del vicinato, spacciando, dando rifugio a ricercati e malviventi vari... Se dovessimo iniziare a fare pulizia si dovrebbe iniziare da lì.

    Report

    Rispondi

  • bastaaa

    13 Ottobre 2010 - 16:04

    questo leghista può anche non esser razzista ma ha dimenticato di recuperare il cervello da dentro il bussolo in cui deve averlo riposto, magari sul comodino accanto al letto (come si fa per le dentiere) per re-inserirselo l'indomani nella scatola cranica- Se solo avesse una vaga idea di cosa vuol dire incoraggiare la possibilità di culto mussulmano in questo paese e nel resto del mondo, allora si che forse non ci sarebbe cifra che accetterebbe per un simile "affitto"del menga !!!! ma quand'é che questo paese riacquisterà un pò di cervello e un pò di dignità....ormai non succederà più.... che desolazione, che rovina.......

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog