Cerca

La mamma di Ivan il terribile: "E' il figlio migliore del mondo"

Parla la madre del capo ultrà serbo: "E' un galantuomo". Belgrado chiederà ripetizione match

La mamma di Ivan il terribile: "E' il figlio migliore del mondo"
"Il mio ragazzo è il figlio più tenero e il migliore che ci sia al mondo". Ma è anche il ragazzo che qualche sera fa lanciava fumogeni al "Ferraris" celandosi il volto con un passamontagna. A parlare è la mamma di Ivan Bogdanov, il capo ultrà serbo inquadrato più di una volta dalla tv mentre era in piedi sulla balaustra dello stadio di Genova con i suoi fumogeni in mano. Intervistata dal quotidiano di Belgrado "Alo", la donna - che vive col figlio in un quartiere residenziale della Capitale serba - ha dichiarato: "E' un gentiluomo, un altruista, ha pagato per il fatto di essere una brava persona. Mi ha chiamato ieri - racconta Fanika Bogdanov - abbiamo parlato brevemente e mi ha detto che sta bene. Cercate di capire, sto male quando leggo tutto quello che si sta scrivendo su mio figlio".

Anche i vicini di casa sembrano parlare di un'altra persona, non certamente del tifoso più agguerrito e pericoloso della Nazionale serba. "Lo conosco da quando ancora non camminava, è sempre stato un bravo ragazzo", ha detto un vicino. Un altro dà la colpa alla vicenda, che "l'ha rovinato: sono state scritte su di lui cose neanche su Bin Laden". Un amico di Ivan "il terribile" accusa addirittura l'Italia: "I serbi sono un popolo che ama la libertà. Se gli italiani sono abituati a stare in una gabbia noi non lo siamo, quindi è normale che Ivan abbia tagliato i fili", ha affermato.

La Federazione di calcio serba, intanto, accusa il nostro Paese per gli incidenti di Genova: secondo Belgrado, gli italiani dovevano mostrare un atteggiamento più responsabile verso l'ordine pubblico nei pressi dello stadio. Proprio per questo, il presidente della Federcalcio serba Tomislav Karadzic ha dichiarato di voler incontrare "il presidente dell’Uefa Michel Platini il 18 ottobre per chiedere la ripetizione della gara". La risposta della Figc è giunta, poche ore dopo, all'insegna della pacatezza: "Attendiamo con serenità gli sviluppi dell’iter disciplinare in corso presso la Uefa", si legge in una nota ufficiale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dubhe2003

    18 Ottobre 2010 - 23:11

    ......ad avere un figlio del genere! L'energumeno è tenero per lei, però opera da delinquente incallito.Strani parametri frullano in testa a certe madri!Povero...ninin! Come serbo è abituato ad essere libero,ad attentare la vita altrui per il mondo?Poteva rimanere nel suo mondo...libero, per fare canagliate alla sua gente,non altrove.

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    17 Ottobre 2010 - 21:09

    Ogni scarrafone è bello à mamma soia. Se questo è il miglior figlio di tale mamma chissa' gli altri.

    Report

    Rispondi

  • stagnino

    17 Ottobre 2010 - 10:10

    Cara signora madre di ivan, Vorrei vedere la sua faccia per vedere se ci somiglia a suo figlio? sicuro Lei è certamente uguale ad Ivan? o peggio di Ivan? Signora cara, i tipi come suo figlio ,vanno messi sulla sedia elettrica, come fanno negli stati uniti! fregandosene di tutti. Ma se accade in qualsiasi parte del mondo, tutti protestano, e i delinquenti che seminano terrore vengono messi in libertà!!

    Report

    Rispondi

  • frankzappa

    16 Ottobre 2010 - 12:12

    La mamma: non sono terroristi, le uova non ce l'avevano. Il TG1 farà un servizio sui cibi preferiti da Ivan.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog