Cerca

Usa il bimbo per elemosinare

I giudici: è rom, è meno grave

Usa il bimbo per elemosinare
L'utilizzo di minori nella richiesta di elemosina e accattonaggio non rientra nel reato di riduzione in schiavitù del piccolo. Sempre che l’attività non si sia prolungata per tutta la giornata. A stabilirlo è la Corte di Cassazione che ha accettato il ricorso di una nomade, Mia V., arrestata due anni fa a Caserta dopo che era stata 'beccata' con il figlio di 4 anni dedito all’arte dell’accattonaggio. La sentenza è la numero 44516 e non mancherà di sollevare polemiche. Per i giudici di Piazza Cavour l’adulto che sia dedito “alla mendicità per le necessità della sua famiglia”, dedicando parte della sua giornata a questa attività con minori al proprio fianco, non commette un reato di riduzione in schiavitù perché “è ben possibile che, dopo aver esercitato la mendicità nelle ore del mattino” nella restante parte della giornata “si prenda cura dei figli nel modo adeguato”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 1581935

    29 Novembre 2008 - 16:04

    Ma non si era detto che nemmeno gli animali dovevano essere usati per mendicare? Povera la mia Italia -come ti hanno fatto scendere in basso. Laura

    Report

    Rispondi

  • ildubbio

    29 Novembre 2008 - 15:03

    Il magistrato che ha emesso la sentenza deve andare a mendicare ed il padre del bimbo mendicante fare il giudice. FARA' SENZ'ALTRO MEGLIO .

    Report

    Rispondi

  • giuseppe.maltesigmail.com

    29 Novembre 2008 - 12:12

    Si arriverà a giustificare gli attentatori dinamitardi, "per rispetto della loro fede religiosa" Gli stupratori, gli infibulatori, "per rispetto della loro convinta credenza che la donna è inferiore". Paradossi? Mah, non mi pare.

    Report

    Rispondi

  • shaznay

    29 Novembre 2008 - 12:12

    E' questo il mondo in cui vogliamo vivere? Come possiamo accettare sentenze del genere?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog