Cerca

Caso Franceschi, Frattini vuole risposte dalla Francia

Il corpo del 36enne morto nel carcere di Grasse per cause sconosciute è arrivato in Italia privo degli organi interni

4
Caso Franceschi, Frattini vuole risposte dalla Francia

Resta ancora avvolto nel mistero il caso di Daniele Francheschi, il 36enne  viareggino morto nel carcere francese di Grasse lo scorso 25 agosto.  Il ministro degli Esteri Franco Frattini attende risposte e pretende chiarezza dalla Francia. "E' un Paese amico, dell’Unione europea, un grande Paese democratico - ha affermao il titolare della Farnesina - ma alcune domande non hanno ancora una risposta. Io desidero che tutta la verità emerga: come è stato conservato il corpo di questo povero ragazzo; qualcuno gli ha fatto violenza in carcere e chi gli ha fatto violenza; perché gli organi non ci sono più. Queste sono domande a cui le autorità francesi dovranno rispondere".

Il corpo di Franceschi è inspiegabilmente arrivato in Italia privo dei suoi organi interni ed è stato trasportato  a una temperatura di 4° anziché ai -20° previsti. In queste condizioni risulta difficile esaminare il cadavere. Certo è che il giovane, arrestato per "utilizzo fraudolento della carta di credito", non stava bene nei giorni precedenti alla sua morte e aveva chiesto di poter essere visitato da un dottore per un forte dolore al petto. La richiesta era rimasta inascoltata. La madre di Daniele Franceschi sarà ricevuta oggi alla Farnesina.

Il corpo - "Mai vista una cosa simile", ha commentato al Gr1 il dottor Alessandro Grazzisi, il medico legale dell’ospedale Versilia di Viareggio che ha eseguito l’autopsia. "Il cadavere è stato restituito in condizioni di conservazione molto molto critiche. Diciamo che i fenomeni degenerativi e putrefattivi erano già iniziati da un pezzo. Poi è stato restituito eviscerato, con niente dentro. Nessun organo. Ci sono solo le ossa e i muscoli". La giustificazione "che daranno sarà quella di aver conservato i visceri per esami tossicologici più approfonditi. E' la prima volta che mi trovo disgraziatamente in una situazione del genere. In Italia questa prassi non esiste", aggiunge il medico, che alla domanda se può esserci il sospetto che le autorità francesi abbiano voluto nascondere qualcosa, risponde: "Io voglio sperare che questo non sia. Ho letto nel verbale di consegna del cadavere, nelle cause della morte: sconosciute".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • delpiero71

    21 Ottobre 2010 - 07:07

    Spero per quella madre che le sue speranze non siano riposte solo in Frattini, perché in questo rimarrebbe profondamente delusa. Frattini è solo uno zerbino alla Capezzone: ripete sempre la solita nenia! Andrebbe cacciato via a pedate per manifesta incapacità professionale...e forse anche di intendere e di volere!!!

    Report

    Rispondi

  • contat

    21 Ottobre 2010 - 06:06

    So cosa vuol dire il carcere ho passato 9 anni della mia vita li dentro, passando per 6 carceri in 9 anni, ho visto cose che nel 21° secolo non erano accettabili. Si erano e si sono persi i valori del recupero della persona. Ci domandiamo del perche queste morti non sono spiegabili. Il sistema carcere e in palla, era in palla 10 anni fa quando io ebbi quella esperienza, figuriamoci ora. Grazie

    Report

    Rispondi

  • martello carlo

    20 Ottobre 2010 - 19:07

    ...fosse stato trattato in questo modo barbaro, i marines sarebbero già sulla spiaggia di OMAHA e invece?Invece no,è un povero italiano,come sua madre che senza l'assistenza nemmeno di un usciere di qualche consolato,se n'è andata in francia a prendersi anche lei la sua dose di bastonate.ORA Frattini chiede spiegazioni:per favore...se non si disturba...scusate l'ardire...perdonate se arriviamo troppo presto...forse non avrete ancora elementi in mano...Ma che elementi in mano,quelli hanno tutto in mano di quel povero ragazzo dalle viscere al cuore,al fegato...Sig. frattini,l'ha vista quella povera madre,sola come un cane a chiedere la restituzione del cadavere(si fa per dire)di suo figlio?Io sì e m'ha fatto una pena straziante ed ho pensato a Lei sig ministro e mi sono inca**ato come una bestia con lei sig.ministro e con tutti i chiacchieroni che da mane a sera perdono tempo a gossippare politicamente.Questa volta sì che avrebbero ragione a chiedere le sue dimissioni,ma nessuno lo fa...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media