Cerca

Scoperto portale per pedofili: video con quasi 700 bambini

Agghiacciante scoperta dell'associazione Meter di Don Di Noto. La Carfagna: "Abbiamo il dovere di investire nella prevenzione"

Scoperto portale per pedofili: video con quasi 700 bambini
Un vero e proprio portale destinato ai pedofili. Centinaia di video agghiaccianti con bambini, talvolta anche con animali, guidati passo dopo passo dagli orchi. La terribile denuncia giunge dall'Associazione Meter di Don Fortunato di Noto (nella foto), che ha immediatamente denunciato alla Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania il sito. "Sono 469 video che vedono coinvolti circa 700 bambini - fa sapere Don Di Noto - e ci sono anche i prezzi: accesso per un mese 200 dollari, 3 mesi 400, un anno 600. Immaginate quanto guadagnano".
Il sacerdote descrive quanto visto sul portale: "Ogni video è descritto, e i filmati sono suddivisi in categorie. E’ questa la vergogna sotto gli occhi di tutti ed è drammatico quello che si produce. Mi chiedo che cosa aspettano governi ed Onu a pronunciarsi in maniera severa contro la pedofilia e la pedopornografia". Don Di Noto, infine, afferma: "Migliaia di bambini coinvolti in tenera età, gli abusatori in tutte le salse, veri e propri book venduti con la velata complitictà dei circuiti finanziari. Una vera e propria criminalità organzizzata".

Subito dopo la denuncia dell'Associazione Meter è giunta la reazione del ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna: "La nuova terribile scoperta di un portale dal contenuto pedofilo e del coinvolgimento di addirittura settecento bambini in questi traffici ignobili, non può che farci riflettere. Ci consola poco sapere che, grazie a Don Di Noto e alla Polizia Postale, questo sito scomparirà dalla rete e che l’Italia vanta nel contrasto alla pedofilia e alla pedopornografia leggi avanzatissime. Una normativa che diventerà ancora più completa - assicura il Ministro - con il reato di adescamento via internet, aggravanti di pena e raddoppio dei termini di prescrizione, con l’approvazione definitiva della Convenzione di Lanzarote, sulla quale si sta per esprimere il Senato. Per contrastare questo terribile fenomeno - conclude la Carfagna - abbiamo il dovere di investire sulla prevenzione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bisnonna!

    21 Ottobre 2010 - 18:06

    Mi assale un disgusto tremendo e una grande rabbia verso tutti coloro che, avendo la possibilità di indagare a fondo, non lo fanno abbastanza. Non c'è peggior crimine di quello perpretato su bambini indifesi! Forse se la magistratura concentrasse i suoi sforzi su questo problema, tante creature innocenti potrebbero essere salvate e non pagare , per il resto della loro esistenza,le brutture subite.

    Report

    Rispondi

blog