Cerca

"Offro seme alle coppie lesbiche". Due senesi accettano

Gabriele Viti, 35 anni, disabile, pubblicò l'annuncio sul web per aiutare le donne che "non possono andare all'estero"

"Offro seme alle coppie lesbiche". Due senesi accettano

Gabriele Viti ha 35 anni, vive a Cortona, dove è stato negli anni passati assessore alla Cultura, è disabile e vuole aiutare le coppie lesbiche che non possono avere figli. Con questo scopo, ha pubblicato un annuncio sul web, sul sito appositamente creato 4 mesi fa vogliamoavereunfiglio.org, offrendo il proprio seme a tutte le donne che non possono o non vogliono andare all'estero per un'inseminazione artificiale. Gabriele si offre "non attraverso la procreazione medicalmente assistita - scrive oggi la Nazione - ma semplicemente, secondo natura".

Due donne senesi hanno accettato l'offerta del generoso donatore: "Quando abbiamo letto dell'appello di Gabriele non ci abbiamo pensato un attimo, gli abbiamo scritto una mail e per fortuna ci ha risposto", dicono nell'intervista. Le due donne stanno insieme da tre anni ma sono impossibilitate per motivi economici a ricorrere alla fecondazione eterologa all'estero.
Viti soffre di una spasticità causata da asfissia neonatale, ma la coppia non ha alcun pregiudizio al riguardo: "Non abbiamo pensato alla disabilità di Gabriele come un handicap o un fattore di rischio per il figlio che speriamo arrivi. Sappiamo che Gabriele è sano e per noi non è diverso dagli altri". E sulla presenza del padre biologico nella vita del nascituro: "Ne abbiamo parlato diverse volte. È una soluzione che valuteremo quando poi sarà il momento".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wall

    26 Ottobre 2010 - 13:01

    ..fai qualcosa di veramente utile pensa alla tua famiglia o futura famiglia; lascia perdere lesbo

    Report

    Rispondi

  • ercole.bravi

    25 Ottobre 2010 - 11:11

    quando si leggono storie simili, si pensa subito che qualcosa di veramente grosso, che non vada, ci sia. Non commento la decisione di una coppia lesbica sul fatto di avere figli, risalta solo il desiderio, egoistico, di due donne di avere un figlio. Nel momento in cui una persona si trovi con una natura omo o lesbo, deve viverla, per come ritiene, ma deve rimanere sempre un termine di riferimento che faccia capire che tutto non si possa avere, a questo punto pretendere, dalla vita. Avere figli è un dono, e come tale va accettato e non perseguito o preteso. Non sono assolutamente d'accordo sulla considerazione delle coppie omosessuali che in virtù di un falso perbenismo, scivolino davanti la fila dei diritti e delle pretese. Credo che, al di la di casi esasperati e di opinioni a volte esageratamente pesanti, siano parte della società, ma che ciò giustifichi richieste o "quote rosa" per usare termine abusato, non lo considero giusto nè corretto. La natura, a cui si appellano, vinca.

    Report

    Rispondi

  • nuvola grigia

    25 Ottobre 2010 - 10:10

    Questo caso fa riflettere, sono molte le coppie omossesuali che sentono l'istinto paterno e materno, ma ovviamente sono coppie "sterili". La sterilità è considerata un problema da curare, tanto è vero che esistoni i "centri per la cura della sterilità", quindi continuando il ragionamento si puo dire "dato che le coppie omossesuali sono sempre sterili" l'omosessualità forse rappresenta un problema. Considero gli omossesuali persone meritevoli di rispetto come gli eterosessuali, anzi maggior comprensione, in quanto sono persone che devono affrontare le critiche "crudeli" di alcuni ignoranti. Ma penso che non si possa considerare una fortuna il fatto di essere sterili. Lo stesso vale per le coppie eterosessuali sterili. Si puo vivere benissimo senza avere figli, ma per alcuni è fonte di sofferenza!!!

    Report

    Rispondi

  • nuvola grigia

    25 Ottobre 2010 - 10:10

    Ho letto il suo post, non si riesce a capire se lei ha capito l'articolo, oppure, se semplicemente ha colto l'occasione per sputare tutto il malessere che lei ha dentro, voglio ricordarle che quelli che lei definisce depravati ci sono anche tra i simpatizzanti del centro destra!!!! il suo astio verso preti, "Komunisti" ecc ecc.... nasconde qualche problema serio!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog