Cerca

Scontro tra Cota e Bresso sulla 194

La ex Presidente: "Antiabortisti nei consultori potrebbero fare terrorismo sulle donne". Lui risponde: "So quello che devo fare"

Scontro tra Cota e Bresso sulla 194
Dopo le polemiche circa il riconteggio dei voti delle ultime Regionali, tra Mercedes Bresso e Roberto Cota la tensione aumenta sulla 194, la legge sull'interruzione di gravidanza. La prima ha partecipato, a Torino, al dibattito pubblico "194: una legge per la vita", mentre l'attuale Presidente ha incontrato alcune associazioni cattoliche al convegno Federvita, dopo la recente delibera regionale che permette l'attività delle associazioni antiabortiste nei consultori.

Secondo la ex Presidente di Regione, "il fatto che ci siano associazioni di volontariato che aiutano le famiglie va bene. Il problema è se si vuole fare terrorismo e spaventare le donne, col risultato di spingerle a tornare all’aborto clandestino, facendo subire loro una aggressione psicologica con le foto del feto, i filmini e così via".

Dopo poco il leghista, attuale capo della Regione, ha risposto affermando: "Con tutto il rispetto so bene quello che devo fare io come presidente della Regione. Non mi interessano le polemiche e le strumentalizzazioni. Io devo fare un’azione di sostegno alla vita, certamente nel rispetto delle leggi, che è un punto  qualificante del mio programma elettorale, e intendo rispettarlo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • RUGIA

    24 Ottobre 2010 - 13:01

    PREMETTO CHE NON SONO DI SINISTRA.. E' UNO SCHERZO QUELLO CHE HO LETTO.???? QUELLE DI COTA SONO BATTUTE DI CATTIVO GUSTO ...VERO ???? SIAMO NEL 2010......QUALSIASI DONNA ( ANCHE LA PIU' IGNORANTE ) SA PERFETTAMENTE COSA SIGNIFICA ABORTIRE E SPETTA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE ALLA DONNA DECIDERE...- GLI AIUTI CHE BEN VENGANO ...MA SOLO SE ESPLICITAMENTE RICHIESTI DALL'INTERESSATA !! NON ESISTE DONNA CHE SI RECHI AD UN CONSULTORIO PER RICHIEDERE UNA INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA E VENGA CONVINTA DEL CONTRARIO .....NON FACCIAMO TERRORISMO, PASSI NEL MEDIOEVO E LA LEGA IL MIO VOTO NON L'AVRA' MAI PIU' !!!!!!! MM

    Report

    Rispondi

  • eureka.mi

    23 Ottobre 2010 - 19:07

    I consultori sono fatti per aiutare le donne a prendere una decisione. Se non ci fossero tanti uomini che se ne fregano di ciò che hanno procurato, tanti aborti non esisterebbero. Queste donne hanno bisogno di un sostegno morale o materiale, per tenersi i figli ed i primi mesi sono i più delicati quando si rimane soli. Uomini, la maggior parte di voi ragiona con le palle

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    23 Ottobre 2010 - 19:07

    Rassegnati, fattene una ragione, sembra che credi di essere ancora impoltronata alla presidenza della ragione, invece non sei più un..c..o cioè niente.

    Report

    Rispondi

  • semovente

    23 Ottobre 2010 - 17:05

    nei consultori dovrebbero essere presenti solo i signori e signore abortisti al grido "VIVA L'ABORTO LIBERO E REITERATO".

    Report

    Rispondi

blog